Frasi animalistiche 

 

Frasi animalistiche

Frasi varie - Aforismario

Vedi anche: Vivisezione - Vegetarianismo 

 

Auschwitz inizia ogni volta che qualcuno guarda a un mattatoio e pensa: sono soltanto animali.

Theodor Adorno (Fonte sconosciuta)

 

Si uccidano pure gli animali, ci si cibi delle loro carni, se si vuole, ma gli si evitino, finché sono in vita, inutili sofferenze.

Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

 

Un cavallo o un cane adulti sono senza paragone animali più razionali, e più comunicativi, di un bambino di un giorno, o di una settimana, o persino di un mese. Ma anche ammesso che fosse altrimenti, cosa importerebbe? Il problema non è "Possono ragionare?", né "Possono parlare?", ma "Possono soffrire?".

Jeremy Bentham, Introduzione ai principi della morale e della legislazione, 1789

 

Verrà il giorno in cui il resto degli esseri animali potrà acquisire quei diritti che non gli sono mai stati negati se non dalla mano della tirannia.

Jeremy Bentham, Introduzione ai principi della morale e della legislazione, 1789

 

Non si devono misurare gli animali col metro umano. Sono creature complete e finite, dotate di un'estensione dei sensi che noi abbiamo perso o non abbiamo mai posseduto, e che agiscono in ottemperanza a voci che noi non udremo mai. Non sono confratelli, non sono subalterni; sono altre nazioni, catturate con noi nella rete della vita e del tempo, compagni di prigionia nello splendore e nel travaglio di questa terra.

Henry Beston, The Outermost House, 1928

 

Mattatoio. Luogo dove bestie massacrano altre bestie. È situato in genere a una certa distanza dagli abitati della specie umana, in modo che chi mangia carne non sia disturbato dalla vista del sangue.

Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

 

Dibattiti sempre più frequenti ed estesi, riguardanti la liceità della caccia, i limiti della vivisezione, la protezione di specie animali diventate sempre più rare, il vegetarianesimo, che cosa rappresentano se non avvisaglie di una possibile estensione del principio di eguaglianza al di là addirittura dei confini del genere umano, un'estensione fondata sulla consapevolezza che gli animali sono eguali a noi uomini, per lo meno nella capacità di soffrire?

Norberto Bobbio, Destra e sinistra, 1994

 

In qualche cosa siamo certamente superiori agli animali; ma nell'animale non c'è niente che non possa essere anche in noi.

Ludwig Börne, Frammenti e aforismi, 1840 (poatumo)

 

Davanti al mattatoio fanno la fila centinaia di cavalli e di asini spelacchiati e smunti. L'assassinio degli animali dopo una vita di duro lavoro − perché devono lavorare gli animali? − è un doppio assassinio. Sono martiri senza regno dei cieli.

Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

 

Maiali costretti in stambugi senza luce. Galline chiuse notte e giorno nell'incubatrice. Oche inchiodate con le zampe al pavimento. Vitelli che passano dalla prigione al macello senza aver mai visto un prato. Gli ultimi animali, superstiti di una moltitudine che riempiva festosamente la terra, sono ridotti a un'eterna notte.

Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

 

Mi addolora che non si arriverà mai a un'insurrezione degli animali contro di noi, degli animali pazienti, delle vacche, delle pecore, di tutto il bestiame che è nelle nostre mani e non ci può sfuggire.

Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

 

Già sarebbe un sollievo per me vedere un unico toro che mettesse in fuga questi eroi, i toreri, e in più un'intera arena assetata di sangue.

Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

 

Sono convinto che gli uomini arriveranno veramente a non uccidersi tra di loro, quando arriveranno a non uccidere più gli animali.

Aldo Capitini (Fonte sconosciuta)

 

Finora si è considerato il campo animale come un campo libero dove uno potesse portare stragi; la nonviolenza inizia il piano di un accordo col campo animale, che potrà arrivare molto lontano.

Aldo Capitini, Religione aperta, 1955

 

Ritengo che sia un limite della nostra cultura il fatto di avere un'opinione così elevata di noi stessi. Ci riteniamo infatti a torto più simili agli dèi anziché alle scimmie.
Angela Carter
(Fonte sconosciuta)

 

I prodotti farmaceutici per cani e gatti dovrebbero essere prima sperimentati sull'uomo, tenuto in appositi stabulari.

Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

 

Dicono di avere abolito i sacrifici animali! Soltanto il rito hanno abolito: li sterminano ininterrottamente, illimitatamente, senza bisogno: il sacerdote si è fatto industria.

Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

 

Per quanta giustizia possa esserci in una città, basterà la presenza del mattatoio a farne una figlia della maledizione. Per quanto nobile possa essere una ricerca di medicina, la sperimentazione su esseri viventi ne farà sempre una figlia della maledizione.

Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979 

 

Se un bambino maltratta un animale, anche grosso, bisogna picchiarlo, perché il più forte e il più cattivo è lui.

Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

 

Tutte le torture, i patimenti, i terrori (per Némesis, imperdonabili) inflitti agli animali appartengono legittimamente al dolore infinito della storia e ne modificano il senso, se ne abbia uno.

Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

 

La grazia sia sul principe Asoka per gli editti sulla colonna − specialmente il quinto − che proclamano i diritti degli animali invece dell'orribile signoria indiscriminata dell'uomo, su William Hogarth per The Four Stages of Crudelty, su Jonathan Swift per aver fatto governare gli uomini dai cavalli, su Giovenale per aver avuto compassione dei cavalli di Seiano, su Emil Zola per Pologne, Trompette e Bataille, le bestie dolorose di Germinal, su André Abegg per la fotografia dell'agnello tra i macellai della Villette.

Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

 

Che cosa resterebbe delle nostre tragedie se una bestiola letterata ci presentasse le sue?

Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

 

Siamo circondati da un'impresa di degradazione, crudeltà e sterminio che può rivaleggiare con ciò di cui è stato capace il Terzo Reich, anzi, può farlo apparire poca cosa al confronto, poiché la nostra è un'impresa senza fine, capace di autorigenerazione, pronta a mettere incessantemente al mondo conigli, topi, polli e bestiame con il solo obiettivo di ammazzarli.

John Maxwell Coetzee, La vita degli animali, 1999

 

La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono.
Charles Darwin
(Fonte sconosciuta)

 

Questa umanità che si considera figlia di Dio, divina e portata a dominare la terra, in realtà la sta sconvolgendo e non tiene conto degli altri ospiti che sono su questo pianeta, o ne tiene conto soltanto per farsene delle pellicce, per utilizzarli come cibo, per utilizzarli nel lavoro. È la più grossa impresa di schiavitù della storia.

Ennio Flaiano, Intervista a Giulio Villa Santa, Radio della Svizzera italiana, 1972

 

Il nostro prossimo è tutto ciò che vive.

Mohandas Gandhi (Fonte sconosciuta)

 

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.

Mohandas Gandhi (Fonte sconosciuta)

 

Tutti gli esseri sensibili hanno diritto di vivere. È evidente che i mammiferi, gli uccelli, i pesci provano il piacere e il dolore, e che di conseguenza non amano soffrire più di quanto lo amiamo noi. Quando si abusa nell’impiego di questi animali al solo scopo di trarne profitto, anche senza prendere in considerazione il punto di vista buddhista, si entra comunque in contraddizione con i valori morali fondamentali.

Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

 

Chi non prova la minima esitazione né la minima compassione quando uccide un animale o lo fa soffrire, ovviamente farà più fatica di un altro a provarne nei confronti dei suoi congeneri.

Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

 

Alcuni osservano che comunque gli animali si divorano fra loro. È vero, ma non si può negare che quando gli animali ne divorano altri tengono un comportamento semplice e diretto. Quando hanno fame uccidono, quando non hanno fame non uccidono. È un atteggiamento assai diverso da quello degli uomini, che sopprimono milioni di mucche, pecore, polli e altri animali solo in nome del profitto.

Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

 

Ci si può domandare: cosa sarebbe l'uomo senza gli animali? Ma non il contrario: cosa sarebbero gli animali senza l'uomo?

Christian F. Hebbel, Diari, 1857

 

La vanità dell'uomo lo persuade che è il centro dell'universo. Egli si crea un mondo e un Dio per suo esclusivo vantaggio; si crede tanto importante da poter alterare a suo piacimento il corso della natura; ma ragiona da ateo appena si tratta degli altri animali. S'immagina che gli esseri di specie diversa dalla sua siano degli automi poco degni delle attenzioni della Provvidenza universale, e che le bestie non possano essere oggetto della sua giustizia o della sua bontà.

Paul-Henri Thiry d’Holbach, Il buon senso, 1772

 

Per prima cosa fu necessario civilizzare l’uomo in rapporto all’uomo. Ora è necessario civilizzare l’uomo in rapporto alla natura e agli animali.

Victor Hugo (Fonte sconosciuta)

 

La crudeltà nei confronti degli animali non è conciliabile né con una vera cultura né con una vera erudizione. Essa è una dei vizi caratteristici di un popolo rozzo e ignobile.

Alexander von Humboldt (Fonte sconosciuta)

 

Puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta le bestie.
Immanuel Kant
(Fonte sconosciuta)

 

Subito all’inizio della Genesi è scritto che Dio creò l’uomo per affidargli il dominio sugli uccelli, i pesci e gli animali. Naturalmente la Genesi è stata redatta da un uomo, non da un cavallo.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

 

Non esiste alcuna certezza che Dio abbia affidato davvero all’uomo il dominio sulle altre creature. È invece più probabile che l’uomo si sia inventato Dio per santificare il dominio che egli ha usurpato sulla mucca e sul cavallo.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

 

L’umanità sfrutta le mucche come il verme solitario sfrutta l’uomo: si è attaccata alle loro mammelle come una sanguisuga. L’uomo è un parassita della mucca; questa è probabilmente la definizione che un non-uomo darebbe dell’uomo nella sua zoologia.

Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

 

La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza. Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo) è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri.

Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

 

Noi non abbiamo due cuori − uno per gli animali, l'altro per gli umani. Nella crudeltà verso gli uni e gli altri, l'unica differenza è la vittima.
Alphonse de Lamartine
(Fonte sconosciuta)

 

Il nostro amore per gli animali si misura dai sacrifici che siamo pronti ad affrontare per loro.

Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone, 1949

 

È impossibile rompere l'amicizia con un cane fedele, e darlo via equivale a un omicidio.

Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone, 1949

 

Anche noi che ci preoccupiamo per un gatto dalla zampa spezzata o per un cane abbandonato, poi facciamo finta di non sapere come vengono uccisi i vitelli per fornirci di bistecche: in fila di prima mattina al mattatoio, uno dietro l'altro, aspettando il turno per sottoporsi al crudele chiodo pneumatico che spacca loro il cranio in un secondo. E la cosa più atroce è che mentre fanno la fila, vedono morire i figli, i fratelli, le madri, i padri. E quando li trasportano da un paese all'altro, da una città all'altra, li spingono dentro dei vagoni sprangati in cui sono costretti a stare in piedi per giorni interi, facendosi i bisogni l'uno addosso all'altro, senza mangiare e senza bere (tanto vanno a morire e chi se ne frega), proprio come facevano i nazisti con le loro vittime.

Dacia Maraini, Dolce per sé, 1997

 

Una mostruosità del nostro secolo è stata la costituzione degli allevamenti intensivi e lo sviluppo di una complessa disciplina di tortura che si chiama zootecnia. Il lager zootecnico non solo ha rimosso qualsiasi senso di responsabilità umana nei confronti degli animali domestici, ma ha fatto di più: ha volutamente ignorato le loro caratteristiche di esseri senzienti. Questa attività è letteralmente un crimine legalizzato.

Roberto Marchesini, Oltre il muro, 1993

 

In tutti i tempi gli uomini più profondi hanno avuto compassione degli animali, proprio perché essi soffrono della vita, ma non hanno la forza di rivolgere la punta del dolore contro se stessi e di comprendere metafisicamente la loro esistenza; il vedere il dolore senza senso suscita anzi ribellione nel più profondo dell'anima.

Friedrich Nietzsche, Schopenhauer come educatore, 1874

 

Chi tortura gli animali paga già nella sua miseria. Sono contro la debolezza umana e a favore della forza che le povere bestie ci dimostrano tutti i giorni perdonandoci.
Anna Maria Ortese
(Fonte sconosciuta)

 

La crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà contro gli uomini.
Publio Ovidio Nasone
(Fonte sconosciuta)

 

Tutti gli animali diffidano dell'uomo, e non hanno tutti i torti, ma quando sono sicuri che non vuol fargli del male, la loro fiducia diventa così grande che bisogna essere più che barbari per abusarne.

Jean-Jacques Rousseau, Le confessioni, 1782/89 (postumo)

 

La presunta mancanza di diritto negli animali, l'illusione che le nostre azioni verso di loro siano senza importanza morale o, come si dice nel linguaggio di quella morale, non esistano doveri verso gli animali, è una rivoltante grossolanità e barbarie dell'Occidente, la cui fonte sta nel giudaismo.

Arthur Schopenhauer, Sul fondamento della morale, 1840

 

Che la morale del cristianesimo non tenga conto degli animali è un suo difetto che farebbe meglio a confessare.

Arthur Schopenhauer, Sul fondamento della morale, 1840

 

La pietà verso gli animali è talmente legata alla bontà del carattere da consentire di affermare fiduciosamente che l'uomo crudele con gli animali non può essere buono.

Arthur Schopenhauer, Sul fondamento della morale, 1840

 

Non già pietà, ma giustizia si deve all'animale − e nel maggior numero dei casi, se ne resta debitori.

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

Le società per la protezione degli animali nei loro ammonimenti continuano a usare il cattivo argomento secondo cui la crudeltà verso gli animali conduce alla crudeltà verso gli uomini; - come se soltanto l'uomo fosse un oggetto diretto di dovere morale e l'animale invece soltanto un oggetto indiretto, in sé essendo nient'altro che una cosa. Che schifo!

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

È giunta l'ora di porre fine in Europa alla concezione ebraica della natura, almeno riguardo agli animali, e di riconoscere, risparmiare e rispettare in quanto tale l'eterna essenza, che, come in noi, vive anche in tutti gli animali.

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

Una cretinata tutta particolare dei filosofastri di oggi è che essi danno per certo che gli animali non hanno un Io, mentre loro, evidentemente, ne avrebbero uno.

Arthur Schopenhauer, Nachlass, (postumo 1966/75)

 

I chierici e i loro compari, che oggi esistono anche tra gli zoologi, non sopportano che nel sistema della zoologia l'uomo venga annoverato tra gli animali: miserabili! Essi disconoscono lo spirito eterno che, unico e identico, vive in tutti gli esseri, e peccano contro di lui nella loro infantile illusione.

Arthur Schopenhauer, Nachlass, (postumo 1966/75)

 

Quanto dobbiamo invidiare gli animali per la loro spensieratezza! Nel 99 per cento dei casi, gli animali sono infelici solo quando li rendono tali gli uomini.

Arthur Schopenhauer, Nachlass, (postumo 1966/75) 

 

Ciò che i Nazisti hanno fatto agli Ebrei, gli umani lo stanno facendo agli animali.
Isaac B. Singer, Nemici. Una storia d'amore, 1972

 

Se il possesso di un superiore livello di intelligenza non autorizza un umano ad usarne un altro per i suoi fini, come può autorizzare gli umani a sfruttare i non-umani per lo stesso scopo?

Peter Singer, Liberazione animale, 1975

 

È bene si scaccino i demoni dagli umani, ma che poi debbano pagarne le conseguenze i porci, mi sembra ingiusto.

Giovanni Soriano, Maldetti. Pensieri in soluzione acida, 2007

 

A quali livelli d’infamia possa arrivare l’umano, si evince dalla mancanza di ritegno col quale tratta i cosiddetti “animali da allevamento”, gli esseri più inoffensivi e indifesi di questa Terra.

Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Ogni religione che concentra tutte le sue attenzioni sull’essere umano senza mostrare alcun tipo di riguardo verso tutte le altre creature della Terra, persino le più insignificanti, non è una religione.

Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Sembra incredibile, ma ancora oggi nel mondo migliaia di animali vengono barbaramente uccisi ogni anno per essere offerti in sacrificio alle più disparate divinità. Fortunatamente gli animali non hanno religione, le bestie, purtroppo, sì.

Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

La metodicità e la mancanza di scrupoli con le quali l’umano sfrutta e maltratta gli altri animali per il soddisfacimento dei propri bisogni – se non per il proprio piacere e la propria gola –, fanno dell’homo sapiens il parassita piú efficiente, organizzato e spietato che esista in natura.

Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Il modo perfettamente "razionale" in cui noi uomini alleviamo gli animali per ucciderli, tagliando la coda ai maiali perché quelli dietro non la mordano a quelli davanti, e il becco ai polli perché, impazzendo nella loro impossibilità di muoversi, non attacchino il vicino, è un ottimo esempio della barbarie della ragione.

Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra, 2004

 

Ci sono due cose che mi hanno sempre sorpreso: l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.

Flora Tristan (Fonte sconosciuta)

 

Così come la sopraffazione della razza bianca sulla nera è diventata, sia pur lentamente, un atteggiamento moralmente condannabile dalla coscienza civile, anche per gli animali, secondo questa nuova corrente di pensiero, non è lontano il giorno in cui la sopraffazione della specie umana sulle altre specie apparirà come un'inaccettabile forma di ingiustizia.

Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Una carezza per guarire, 2005

 

Gli animali hanno propri diritti e dignità come te stesso. È un ammonimento che suona quasi sovversivo. Facciamoci allora sovversivi: contro ignoranza, indifferenza, crudeltà.

Marguerite Yourcenar (Fonte sconosciuta)

 

Ci sarebbero meno bambini martiri se ci fossero meno animali torturati, meno vagoni piombati che trasportano alla morte le vittime di qualsiasi dittatura, se non avessimo fatto l'abitudine ai furgoni dove le bestie agonizzano senza cibo e senz'acqua dirette al macello.

Marguerite Yourcenar, Il tempo grande scultore, 1983

 

Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà.
Emile Zola (Fonte sconosciuta)

Condividi  

 

Liberazione animaleLiberazione animale
Autore Peter Singer
Curatore P. Cavalieri
Traduttore E. Ferreri
Editore Net, 2003

Questo libro è diventato il testo di riferimento per il movimento animalista. Ha rivelato a milioni di persone nel mondo le atroci sofferenze che l'industria alimentare e cosmetica impone agli animali. Ha convinto intere generazioni che porre fine allo sfruttamento delle altre specie e sperimentare nuovi sistemi di produzione alimentare sia una necessità improrogabile, anche per la sopravvivenza dell'uomo e dell'ambiente. Ha incoraggiato e motivato la scelta di diventare vegetariani.

Link: Animalisti italiani 

 

 Frasi varie

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su

 Facebook - Twitter