Aforismario 

 

Arroganza

Vedi anche: Superbia

 

Il solo immaginare che il sovrano dell’universo correrà ad assistermi rivoltando le leggi della natura, per me è il massimo dell’arroganza.

Dan Barker, Perdendo fede nella fede: da predicatore ad ateo, 1992

 

Profumo, pellicce, biancheria fine, gioielli: lussuosa arroganza di un mondo dove non c'è posto per la morte; ma essa restava in agguato dietro quella facciata, nel segreto grigiastro delle cliniche, degli ospedali, delle camere chiuse.
Simone de Beauvoir, Una morte dolcissima, 1964

 

Tranne poche eccezioni, le persone che hanno molto sofferto finiscono col diventare arroganti, non umili. Vi gettano in faccia le loro disgrazie, e non hanno tregua finché non soffrite quanto loro.
Emil Cioran, Quaderni, 1957-1972 (postumo, 1997)

 

Il prodigo è arrogante, l'avaro è meschino. La meschinità è meglio dell'arroganza.

Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

 

Vivere nella povertà senza nessun risentimento, ecco ciò che è difficile; al confronto, essere ricchi senza arroganza non costa niente.

Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

 

L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.

Charles Darwin, L'origine dell'uomo, 1871

 

L'arroganza rampante di una certa categoria di politici e finanzieri è come un'infezione di una ferita: se non si cura rapidamente (magari con mezzi drastici) si allarga e infetta l'intero organismo sociale.

Enzo Di Frenna, L'accordo, 1992

 

L'alterigia e l'arroganza possono, agli occhi dei meno esperti, somigliare alla dignità, ma della dignità non sono neanche parenti lontane.

Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

 

Ricchezza e onori e in più arroganza si lasciano dietro rovina. A opera compiuta, ritirarsi: questa è la via del cielo.

Lao Tzu, Tao Te Ching, ca. V sec. a.e.c.

 

Da niente bisogna guardarsi tanto come dal crescere di quella malerba che si chiama arroganza e che rovina in noi ogni buon raccolto; perché si dà arroganza nella cordialità, nell’ossequio, nella benevola confidenza, nella carezza, nell’amichevole consiglio, nella confessione di errori, nella compassione per gli altri, e tutte queste belle cose destano avversione, quando quell’erba vi cresce frammezzo. L’arrogante, cioè colui che vuole significare più di ciò che è o viene considerato, fa sempre un calcolo errato. Ossia al momento egli ha successo, in quanto gli uomini di fronte a cui è arrogante gli tributano di solito la quantità di onore che egli esige, per paura o per comodità; se ne vendicano però aspramente, sottraendo dal valore che finora gli attribuivano tanto, quanto egli ne ha preteso oltre la misura. Non c’è niente che gli uomini si facciano pagare più caro dell’umiliazione. L’arrogante può rendere il suo merito reale e grande così sospetto e piccolo agli occhi degli altri, da farlo calpestare con disprezzo. Persino un contegno orgoglioso, bisognerebbe permetterselo solo là dove si può essere del tutto sicuri di non essere fraintesi e considerati arroganti, come per esempio davanti all’amico o alla moglie. Perché nel commercio con gli uomini non c’è follia maggiore dell’attirarsi la fama di arroganza; è ancor peggio del non aver imparato a mentire per cortesia.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

 

L’arroganza nelle persone di merito offende ancor più che l’arroganza degli uomini senza merito: perché già il merito offende.

Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

 

Recida il Signore le labbra bugiarde, la lingua che dice parole arroganti.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.

 

Se hai aperto la bocca contro un amico, non temere, può esserci riconciliazione, tranne il caso di insulto e di arroganza, di segreti svelati e di un colpo a tradimento; in questi casi ogni amico scomparirà.

Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c. 

 

Date l'impudenza e la stupida arroganza della maggior parte degli uomini, chiunque possiede dei meriti farà bene a metterli in mostra se non vorrà lasciare che cadano in un completo oblio.

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

Gli uomini non possono assolutamente reggere soprattutto al pensiero che si abbia bisogno di loro: l'arroganza e la presunzione ne sono l'inevitabile conseguenza.

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

Piccolo florilegio dell'arroganza

È difficile essere umili quando si è grandi come lo sono io.

Muhammad Ali (Cassius Clay)

 

Ero così veloce che avrei potuto alzarmi dal letto, attraversare la stanza, girare l'interruttore e tornare a letto sotto le coperte prima che la luce si fosse spenta.

Muhammad Ali (Cassius Clay)

 

È la mancanza di fede che rende le persone paurose di accettare una sfida, e io ho sempre avuto fede: infatti, credo in me.

Muhammad Ali (Cassius Clay)

 

Io sono il più grande.

Muhammad Ali (Cassius Clay)

 

Ho un complesso di superiorità che devo frenare.

Silvio Berlusconi

 

Io sono semplicemente un imprenditore che fa miracoli.

Silvio Berlusconi

 

La mia bravura è fuori discussione, la mia sostanza umana, la mia storia, gli altri se la sognano. Sono loro che devono dimostrare a me di essere bravi.

Silvio Berlusconi

 

Lo ammetto, la mattina quando mi guardo allo specchio ho un'alta considerazione di me.

Silvio Berlusconi

 

Mi sta venendo un complesso di superiorità tanto che dico: "Meno male che ci sono io".

Silvio Berlusconi

 

Non c'è nessuno sulla scena mondiale che può pretendere di confrontarsi con me, nessuno dei protagonisti della politica che ha il mio passato, che ha la storia che ho io.

Silvio Berlusconi

 

Non è un complesso di superiorità, è un fatto oggettivo. Berlusconi ha una caratura imparagonabile.

Silvio Berlusconi

 

Solo Napoleone ha fatto più di me.   

Silvio Berlusconi

 

Perché mai dovrei desiderare di essere Flaubert quando ho la fortuna di essere Aldo Busi?

Aldo Busi

 

Sono una delle più grandi intelligenze italiane
Aldo Busi

 

Chi mi osa sfidare non ha nessuna possibilità di uscirne illeso.
Fabrizio Corona

 

Io non soffro di manie di superiorità. Io sono davvero superiore.
Fabrizio Corona

 

La mia vita è una sfida contro tutto e tutti e il vincitore sono sempre io.
Fabrizio Corona

 

Timberland, muscoli e tattoo. Il mio stile è questo e me ne fotto se non ti va.
Fabrizio Corona

 

Io non prendo droghe. Io sono una droga.

Salvador Dalí

 

Ogni mattina, appena prima di alzarmi, provo un sommo piacere: quello di essere Salvador Dalí, e mi domando stupito cosa mai farà ancor oggi di prodigioso Salvador Dalí

Salvador Dalí

 

Sei bella, sei famosa e ti sbavano dietro... cosa puoi volere di più dalla vita?
Paris Hilton

 

Si dice che si diventi una leggenda nel momento in cui si passa a miglior vita. Ma nel mio caso sono una leggenda vivente.
Zlatan Ibrahimović

 

Un Mondiale senza di me è poca cosa, non c'è davvero nulla da guardare e non vale nemmeno la pena aspettarlo con ansia.
Zlatan Ibrahimović

 

Non conosco nessuno che valga più di me.
Gustav Mahler

 

Non sono il migliore del mondo, ma penso che nessuno sia migliore di me.
José Mourinho

 

La gente è invidiosa di me perché sono ricco, bello e bravo.
Cristiano Ronaldo

 

Il sole, quale io sono, abbronza ma non si abbronza.
Vittorio Sgarbi

 

Io non soffro di manie di superiorità. Io sono realmente superiore.

Vittorio Sgarbi

 

Quando ci troviamo davanti io e la cocaina, è lei che si eccita.

Vittorio Sgarbi

 

Sono un milionario. Questa è la mia religione.
George Bernard Shaw

 

Mi sento da un milione stasera. Uno alla volta, però.

Mae West

 

Al momento di riempire il modulo del censimento ho dichiarato: età diciannove anni, professione genio, condizioni patologiche il mio talento. 

Oscar Wilde

 

I soli scrittori che mi hanno influenzato sono Keats, Flaubert e Walter Pater, e prima di imbattermi in loro avevo già fatto metà del cammino.

Oscar Wilde

Alterigia - Presunzione - Tracotanza
Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su