Catena 

 

Catena

Aforismi e citazioni - Aforismario

 

Vedi anche: Schiavitù - Oppressione - Prigioniero

 

 


Ho trascinato la mia vita in strade desolate e buie, / ho abbattuto idoli, spezzato catene, / ho scavato dentro me stesso e toccato il fondo; / ho fatto mia la notte / ascoltandone i silenzi, / assaporandone la solitudine, / lasciandone traboccare i pensieri / fino a sommergermi, / e il giorno in cui sono morto / ho cominciato a vivere. 

Vannuccio Barbaro, In vita postuma, 1997

 

Il destino non è una catena ma un volo.

Alessandro Baricco, Oceano mare, 1993

 

Il disastro, al microscopio, risulta formato da una catena di errori apparentemente senza conseguenze.

Dino Basili, Tagliar corto, 1987

 

Una catena è forte quanto il suo anello più debole.

Christiaan Barnard e Curtis Bill Pepper, Una vita, 1969.

 

Chi non rischia nulla non fa nulla, non ha nulla e non è nulla. Può evitare le sofferenze e l'angoscia, ma non può imparare, sentire, cambiare, crescere, progredire, vivere o amare. È uno schiavo, incatenato dalle sue certezze o dalle sue assuefazioni.

Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

 

Se la libertà è oggi umiliata o incatenata non è perché i suoi nemici hanno usato il tradimento, è perché i suoi amici hanno dato le dimissioni.
Albert Camus, Pane e libertà, 1953 (discorso)

 

Il senso d'impotenza e di solitudine del condannato incatenato, di fronte alla coalizione pubblica che vuole la sua morte, è già di per sé una punizione inconcepibile.

Albert Camus, Riflessioni sulla pena di morte, 1957

 

Nascita e catena sono sinonimi. Vedere la luce, vedere delle manette...

Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

 

Le viziose abitudini sono altrettante catene che ritengono l'uomo in una misera schiavitù. Guardisi dal contrarne veruna chi vuol conservare intera la sua libertà.

Michele Colombo, Trattatelli, 1820/24

 

Le catene del matrimonio sono così pesanti che per portarle bisogna essere in due; a volte anche in tre.

Alexandre Dumas (figlio - Fonte sconosciuta)

 

Un aforisma è l'ultimo anello di una lunga catena di pensiero.

Marie von Ebner-Eschenbach, Aforismi, 1880

 

Trovo che amara più della morte è la donna, la quale è tutta lacci: una rete il suo cuore, catene le sue braccia. Chi è gradito a Dio la sfugge ma il peccatore ne resta preso.

Ecclesiaste, Antico Testamento, IV-III sec. a.e.c.

 

Nulla minaccia la tua libertà quanto il misterioso trasporto che una creatura prova verso un'altra creatura, ad esempio un uomo verso una donna, o una donna verso un uomo. Non vi sono cinghie né catene né sbarre che ti costringano a una schiavitù più cieca, a un'impotenza più disperata.

Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato, 1975

 

L'odio è la catena più grave insieme e più abbietta, con la quale l'uomo possa legarsi all'uomo.

Ugo Foscolo, Il gazzettino del bel mondo, 1816 (postumo 1850)

 

Non si avverte la propria catena quando si segue spontaneamente colui che trascina; ma quando si comincia a resistere e a camminare allontanandosi, si soffre molto.
André Gide, La porta stretta, 1909

 

Colui che invita i suoi associati a spezzare le catene sembra solo un insensato e un temerario a prigionieri i quali credono che la loro natura li ha fatti unicamente per essere incatenati e per tremare.

Paul-Henri Thiry d’Holbach, Sistema della Natura, 1770

 

La storia del pensiero umano ricorda le oscillazioni del pendolo, e queste oscillazioni durano già da secoli. Dopo un lungo periodo di sonno avviene un istante di risveglio. Allora il pensiero si libera dalle catene, con cui tutti gli interessati – governanti, magistrati, clero – l'avevano accuratamente avvinto, e le spezza.

Pëtr Kropotkin, La morale anarchica, 1890

 

L'anello più debole è anche il più forte. Spezza la catena.

Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

 

Non sono tutti liberi coloro che si fanno beffe delle loro catene.

Gotthold Ephraim Lessing, Nathan il saggio, 1779

 

Chi non si muove non può rendersi conto delle proprie catene.

Rosa Luxemburg

 

La libertà è una sola: le catene imposte a uno di noi pesano sulle spalle di tutti.

Nelson Mandela, Lungo cammino verso la libertà, 1995

 

Ci amiamo l'un l'altro come fossimo incatenati, stretti, le braccia protese, senza riuscire a congiungerci. Siamo travagliati da un tormentoso bisogno di unione, ma tutti i nostri sforzi restano sterili, i nostri abbandoni inutili, le nostre confidenze infruttuose, i nostri amplessi impotenti, le nostre carezze vane. Quando vogliamo unirci, gli slanci dell'uno verso l'altro provocano solo degli urti reciproci.

Guy de Maupassant, Solitudine, 1884

 

È commovente che quasi tutte le persone siano prigioniere di inutili paure. Le vediamo vivere sotto il peso di fardelli psicologici che le privano della libertà ancor più delle catene del prigioniero.
Rollo May, L'arte del counseling, 1989

 

Le persone sono molto abituate alla propria immagine, crescono attaccate alle proprie maschere, amano le proprie catene, si dimenticano chi sono in realtà, e se cerchi di ricordarglielo loro ti odiano.

Jim Morrison, cit. in Francesco Guadalupi, Light my fire, 2008

 

La gente è terrorizzata dall'idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.

Jim Morrison, cit. in Francesco Guadalupi, Light my fire, 2008

 

Quello che pesa, in questa nostra condizione umana, sono le poche gioie di cui godiamo, o meglio sono le nostre speranze, poiché esse c'incatenano alla vita.

Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo, 1988)

 

A uno che ha molto pensato, ogni nuovo pensiero che sente o legge, appare subito in forma di catena.

Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882 

 

Colui che è odioso al popolo è come un lupo per i cani: è lo spirito libero, il nemico della catena, il non-adoratore, randagio per i boschi.

Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

 

Dicesi esperienza una catena di errori.

Enrique Jardiel Poncela, Massime minime, 1937

 

La tradizione è una bellezza da conservare, non un mazzo di catene per legarci.

Ezra Pound, Saggi letterari, 1968

 

È nella malattia che ci rendiamo conto che non viviamo soli, ma incatenati a un essere d'un altro regno, dal quale ci separano degli abissi, che non ci conosce e dal quale è impossibile farci comprendere: il nostro corpo. 

Marcel Proust, I Guermantes, 1920

 

L'uomo è nato libero, e dappertutto è in catene.

Jean-Jacques Rousseau, Il contratto sociale, 1762

 

Questo privilegio della previdenza l'uomo deve scontarlo con la tortura senza tregua della preoccupazione, che parimenti nessun animale conosce: essa è l'avvoltoio che rode il fegato dell'incatenato Prometeo.

Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

Togliere le catene agli schiavi è facile, ma liberarli è difficile.

Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

 

Lo schiavo non è chi ha la catena al piede, ma chi non riesce più a immaginare una vita in libertà.

Fabio Volo, cit. in È una vita che ti aspetto, 2003

 


   

 

La schiavitù in età modernaLa schiavitù in età moderna
Autore Patrizia Delpiano
Editore Laterza, 2009

Se lo schiavo può essere definito un individuo privo della libertà individuale, ossia proprietà altrui, dal punto di vista storico la schiavitù ha assunto molteplici forme nel tempo. Questo volume ricostruisce la storia della schiavitù delineandone le origini, il consolidamento e il declino, facendo emergere i tratti specifici della schiavitù moderna rispetto sia alle forme antiche sia alle cosiddette nuove schiavitù contemporanee (restrizioni della libertà personale, quali il lavoro forzato o lo sfruttamento sessuale).

 

internet bookshopCerca libri, ebook o dvd sulle catene su internet bookshop

 

 

 

Aforismario Home Page - Diventa fan di aforismario su facebook

Citazioni per autore - Citazioni per argomento

Avvertenze - Contatti - Torna su