Aforismario 

 

Concorrenza

Vedi anche: Rivalità

 

Il principio propriamente borghese, il principio della concorrenza, non è stato superato con la dissoluzione del liberalismo, ma è passato, dall'oggettività del processo sociale, nella struttura interna degli atomi in urto e pressione reciproca, e cioè, per così dire, nell'antropologia.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

 

Nella società antagonistica anche il rapporto delle generazioni è un rapporto di concorrenza, dietro cui si nasconde la violenza pura e semplice.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

 

Concorrente. Quel miserabile bastardo che ci mette i bastoni fra le ruote.

Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911

 

Aforista: scrittore che con una manciata di parole vuole far concorrenza a un libro intero, e con un piccolo libro a una biblioteca.

Julien De Valckenaere

 

Concorrenza. L’anima del commercio.

Gustave Flaubert, Dizionario dei luoghi comuni, 1850/80 (postumo, 1913)

 

La concorrenza del mercato, quando la si lascia funzionare, protegge il consumatore meglio di tutti i meccanismi del governo venuti a sovrapporsi successivamente al mercato.

Milton Friedman, Liberi di scegliere, 1980

 

Le leggi del mercato dominano tutti i rapporti sociali e personali. E' ovvio che il rapporto tra concorrenti debba fondarsi sulla mutua indifferenza umana. Diversamente ciascuno di loro resterebbe paralizzato nel perseguimento dei suoi fini economici: combattersi a vicenda e non astenersi dalla reciproca concreta distruzione economica, se appare necessaria.
Erich Fromm, Fuga dalla libertà, 1941

 

Nonostante la concorrenza tra le varie marche, la pubblicità si propone uno scopo generale, ed è di stimolare il desiderio di consumi; tutte le aziende si aiutano a vicenda nell'esercitare quest'influenza fondamentale tramite la rispettiva pubblicità, mentre il compratore esercita solo in via secondaria il dubbio privilegio di scegliere tra varie marche concorrenti.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

 

Secondo i dati più aggiornati, vi è un solo animale pericoloso per l’uomo nella Galassia... l’uomo stesso. Perciò deve costituire la concorrenza che gli è indispensabile. Non ha nemici che possano aiutarlo.

Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

 

Vi sono due possibilità di far carriera. O ci si impegna veramente molto, oppure si afferma di lavorare molto. Io consiglio il primo metodo, poiché c'è molta meno concorrenza.

Danny Kaye

 

Nella stessa proporzione in cui si sviluppa la borghesia, cioè il capitale, si sviluppa il proletariato, la classe degli operai moderni, che vivono solo fintantoché trovano lavoro, e che trovano lavoro solo fintantoché il loro lavoro aumenta il capitale. Questi operai, che sono costretti a vendersi al minuto, sono una merce come ogni altro articolo commerciale, e sono quindi esposti, come le altre merci, a tutte le alterne vicende della concorrenza, a tutte le oscillazioni del mercato.

Karl Marx e Friedrich Engels, Manifesto del partito comunista, 1848 

 

È possibile parlare di solidarietà e che “siamo tutti uniti”, in un’economia basata sulla concorrenza spietata? Fin dove arriva la nostra fratellanza?
José Mujica (Fonte sconosciuta)

 

Nella concorrenza del lavoro e dei venditori il pubblico è fatto giudice del mestiere; ma esso non ha nessuna seria cognizione di causa e giudica in base all'apparenza della bontà. Per conseguenza, sotto l’impero della concorrenza, l’arte dell’apparenza (e forse il gusto) è destinata a crescere, mentre la qualità di tutti i prodotti è destinata a peggiorare.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

 

Non esistono amici o nemici, ma solo concorrenti.

Aristotele Onassis

 

Che si mantenga una completa libertà di commercio; poiché la politica del commercio interno ed esterno più sicura, più esatta, più proficua alla nazione e allo Stato, consiste nella piena libertà della concorrenza.

François Quesnay, Massime generali del governo economico, 1758

 

Partecipare a uno sport nel suo significato più autentico richiede la volontaria partecipazione da parte di tutti i concorrenti. Ecco perché il baseball, il calcio e il golf sono sport, mentre non lo era il massacro dei cristiani nel Colosseo. La caccia sportiva non è come il baseball, il calcio e il golf; è come i "giochi" dell'antica Roma.

Tom Regan, Gabbie vuote, 2004

 

In una società autenticamente libera, una società nella quale vengano rispettati i diritti individuali della persona e della proprietà, lo Stato cesserebbe necessariamente di esistere. La sua miriade di attività invasive e aggressive, le sue incursioni contro i diritti della persona e della proprietà, scomparirebbero. Allo stesso tempo, quegli autentici servizi che esso svolge così male verrebbero affidati alla libera concorrenza e verrebbero acquistati volontariamente dai singoli consumatori.
Murray Rothbard, L'etica della libertà, 1982

 

La logica dell'imprenditoria criminale, il pensiero dei boss coincide col più spinto neoliberismo. Le regole dettate, le regole imposte, sono quelle degli affari, del profitto, della vittoria su ogni concorrente. Il resto vale zero. 

Roberto Saviano, Gomorra, 2006

 

La conseguenza più ovvia del fatto che un merito eminente emerga è che tutti quanti i concorrenti, che ne rimangono profondamente offesi, come gli uccelli dalla coda del pavone, cadono in un silenzio profondo e così unanime da sembrare che vi sia stata un'intesa fra loro: hanno tutti la lingua paralizzata
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

L'economia politica liberale è stata uno dei migliori esempi di utopia che si possa citare. Ci si era immaginati una società dove tutto sarebbe stato ricondotto a tipi commerciali, sotto la legge della più perfetta concorrenza; oggi ci si rende conto che questa società ideale sarebbe tanto difficile a realizzarsi quanto quella di Platone.

Georges Sorel, Riflessioni sulla violenza, 1908

 

Per quel che riguarda la concorrenza, c'è ancora da dire che essa perdura solo perché non tutti si prendono cura delle loro cose né arrivano a un accordo comune. Il pane, per esempio, è un bisogno di tutti gli abitanti di una città; perciò essi potrebbero facilmente trovare un accordo per aprire un forno pubblico. E invece lasciano che siano i fornai in concorrenza fra loro a produrre il pane necessario.
Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

 

Gli individui si oppongono in quanti si assomigliano. La concorrenza risulta dall’identità dei bisogni. Ma l’identità dei mezzi (nella misura in cui esiste) permette loro di aumentare. Aumentano per lavorare e litigano per consumare.
Paul Valéry, Mélange, 1939

 

La maggior parte delle organizzazioni deve capire il marketing e ha bisogno di applicare tecniche di marketing per accrescere il numero di "clienti" che preferiranno i servizi o prodotti dell'azienda a quelli della concorrenza. Questo spiega la pervasività del marketing nella maggior parte delle economie avanzate: il consumatore si trova dinnanzi a un'enorme gamma di alternative, inclusa l'opzione di non fare nulla, quindi le organizzazioni che aspirano a un successo costante e al raggiungimento degli obiettivi aziendali non possono ignorare il marketing e i benefici che possono derivarne.

Russel S. Winer, Marketing management, 2000

Avversario - Contrapposizione - Monopolio
Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su