Aforismario 

 

Gesù

Citazioni - Aforismario

Vedi anche: Frasi di Gesù di Nazareth dai Vangeli

 

Con la sua morte Cristo ci libera dal peccato, con la sua risurrezione ci dà accesso ad una nuova vita.

AA.VV., Catechismo della Chiesa Cattolica, 1992

 

Quando Gesù Cristo dice: "Beati gli affamati perché saranno saziati", Gesù Cristo fa un calcolo delle probabilità.

Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859-66 (postumo, 1887-1908)

 

Quanti cristi inchiodati a una sedia o a un letto la gente scavalca, per inchinarsi a un cristo di legno. Quanti sacrifici dimenticati, per ricordarne uno. Se mi facessero entrare in una chiesa, griderei: smettete di guardare quell'altare vuoto. Adoratevi l'un l'altro.
Stefano Benni, Achille piè veloce, 2003

 

Cristo è il centro. Cristo è il riferimento fondamentale, il cuore della Chiesa. Senza di Lui, Pietro e la Chiesa non esisterebbero né avrebbero ragion d’essere.

Jorge Mario Bergoglio (papa Francesco), Discorso, 2013

 

Con Cristo il cuore non invecchia mai!

Jorge Mario Bergoglio (papa Francesco), Discorso, 2013

 

Se Gesù fosse stato eliminato vent'anni fa, i bambini di scuola cattolica, invece di portare delle croci appese al collo, indosserebbero catenine con tante piccole sedie elettriche.

Lenny Bruce

 

- Ma, eminenza, Gesù Cristo non è morto povero?
- Appunto, non vogliamo fare la stessa fine.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

 

Quando Gesù dice: "Guai a voi" e "Io vi predico", egli scaglia minacce e imprecazioni vane, perché con esse ammette apertamente di essere incapace di persuadere. Ma in questa condizione non verrebbe a trovarsi, non dico un dio, ma nemmeno un uomo saggio!

Celso, Discorso della verità, ca. 178

 

Cristo, sei la vera droga! Così lo invocano i drogati della Jesus Revolution (movimento californiano); non immaginano quanto sia vero e confermato da duemila anni di storia umana.

Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

 

Da duemila anni Gesù si vendica su di noi di non essere morto su un divano.

Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952 

 

Non c'è sciocchezza a cui l'uomo moderno non sia capace di credere, pur di evitare di credere in Cristo.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

 

Gesù oggi, in un mondo superaffollato ed in continuo movimento, avrebbe una sola speranza di essere ascoltato e cioè quella di comparire in televisione tra le 20.30 e le 21 di una sera qualsiasi.

Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista, 1977

 

Gesù, per quello che ha detto, è stato l'uomo più importante nato sulla Terra. Tutte le cose che si dicono di lui (la resurrezione, i miracoli, il suo concepimento senza peccato e la trasformazione dell'acqua in vino), vere o non vere che siano, rischiano solo di mettere in secondo piano il messaggio principale.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

 

Perché i miracoli di Gesù Cristo sono autentici e quelli di Esculapio, di Apollonio di Tania e di Maometto sono falsi?

Denis Diderot, Aggiunta ai pensieri filosofici, 1762

 

Quand'anche Gesù fosse − per assurdo − un personaggio inventato dagli uomini, il fatto che abbia potuto essere immaginato da noi bipedi implumi, di per sé sarebbe altrettanto miracoloso (miracolosamente misterioso) del fatto che il figlio di un Dio si sia veramente incarnato. Questo mistero naturale e terreno non cesserebbe di turbare e ingentilire il cuore di chi non crede.

Umberto Eco, Cinque scritti morali, 1997

 

Cristo è morto per i nostri peccati. Abbiamo il coraggio di rendere inutile il suo martirio non commettendone?

Jules Feiffer, Piccoli omicidi, 1967

 

Le parole di Gesù sono sovversive, indomabili, rivoluzionarie: soffocano nelle sagrestie e respirano sul marciapiede.

Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

 

I cristiani si sono appropriati indebitamente di Gesù. Il suo messaggio etico di giustizia e di amore è per tutti, nessuno escluso, e ci fa crescere in umanità.

Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

 

Se Gesù fosse stato un teologo, il cristianesimo non sarebbe mai nato.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

Molti cristiani portano delle croci attorno al collo. Credete che quando Gesù tornerà vorrà vedere una fottuta croce? Forse è per questo che non si è fatto ancora vedere.

Bill Hicks, Revelations, 1993

 

Gesù disse: amate; la Chiesa dice: pagate.

Victor Hugo, La leggenda dei secoli, 1859/83

 

A pensarci bene, Cristo è l'unico anarchico che ha avuto veramente successo.
André Malraux, La speranza, 1937

 

Chi, dicendo di credere in Dio, si preoccupa anzitutto di appartenere a un'istituzione, nega il senso originario del messaggio di Gesù che consiste proprio nel distinguere radicalmente lo spirito dall'istituzione, il Regno di Dio da questo mondo.

Vito Mancuso, Io e Dio, 2011

 

Di Gesù non si parla tra persone educate. Con il sesso, il denaro, la morte, Gesù è tra gli argomenti che mettono a disagio in una conversazione civile.

Vittorio Messori, Ipotesi su Gesù, 1976

 

Sì, Gesù Cristo sulla croce. Ma a somiglianza di tutto il resto dell'umanità.

Guido Morselli, Diario  1963

 

Gesù è stato crocifisso tre volte. Una volta dai giudei, più tardi dai suoi biografi, infine dai cristiani stessi. Non ha mai avuto nemici più malvagi di questi ultimi.

Multatuli, Idee, 1862/77

 

Gesù incontrò un vangelo e chiese: chi sei?

Multatuli, Idee, 1862/77

 

Gesù ha manifestato molto amore, carità, comprensione, ma fra i suoi seguaci c'è Calvino che fece arrostire a fuoco lento il suo rivale Serveto, san Paolo che odiava le donne, e la Chiesa calvinista del Sud Africa che appoggia l'apartheid.

Alexander Neill, Il genitore consapevole, 1966

 

Chi annette al fatto di essere creduto una tale importanza da garantire il cielo a compenso di questa fede e da garantirlo a chiunque, fosse pure un ladrone crocifisso, − costui deve aver sofferto un dubbio orrendo e avere conosciuto ogni specie di crocifissione: altrimenti non comprerebbe a sì caro prezzo i suoi credenti.

Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

 

È falso sino all’assurdo vedere in una “fede”, per esempio nella fede della redenzione per mezzo di Cristo, il segno distintivo del cristiano: soltanto la pratica cristiana, una vita come la visse colui che morì sulla croce, soltanto questo è cristiano…

Friedrich Nietzsche, L'anticristo, 1888

 

In fondo è esistito un solo cristiano e questi morì sulla croce.

Friedrich Nietzsche, L'anticristo, 1888

 

Se Cristo fosse morto impiccato avremmo la soddisfazione di vedere una forca sopra gli altari e al collo degli ecclesiastici.

Giovanni Papini, Schegge, 1913 

 

Tutti quelli che cercano Dio senza Gesù Cristo, non trovano alcun chiarimento che li soddisfi, o che sia loro veramente utile; o perché non arrivano a conoscere l'esistenza di un Dio, o, se vi arrivano, è inutile per loro, perché si formano un mezzo per comunicare senza mediatore con quel Dio che hanno conosciuto senza mediatore; così cadono nell'ateismo e nel teismo.

Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

 

La conoscenza di Dio senza la conoscenza della propria miseria genera l'orgoglio. La conoscenza della propria miseria senza la conoscenza di Dio genera la disperazione. La conoscenza di Gesù Cristo sta tra una e l'altra, poiché in essa troviamo Dio e la nostra miseria.

Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

 

Chi non è con me, ha detto Gesù, è contro di me! I dittatori non parlano diversamente!

Charles Régismanset, Nuove contraddizioni, 1939

 

Nessuno mai è stato meno prete di Gesù, o più ostile alle forme, che mentre sembrano proteggere la religione, la soffocano.

Ernest Renan, Vita di Gesù, 1863

 

Un uomo appeso a una croce è certamente un simbolo di grande effetto, ma ugualmente di cattivo gusto. Neppure Gesù, penso, ne sarebbe entusiasta.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Una semplice autobiografia, e Gesù stesso ci avrebbe salvato dalle frottole degli evangelisti e, forse, persino dal cristianesimo.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Gesù di Nazaret non è morto per salvare l’umanità – come ancora credono i chierichetti – ma per qualcosa di un po’ piú onorevole: le proprie idee.

Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Se Cristo fosse qui, c'è una cosa che non vorrebbe mai essere: un cristiano.

Mark Twain, Notebook, 1935 (postumo)

 

A proposito di Cristo in croce: e se egli, anziché i peccati dell'uomo, avesse espiato quelli di suo padre? Creare un mondo come questo, comunque lo si consideri, non sembra davvero un atto di bontà.
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

 

Inchiesta su GesùInchiesta su Gesù
Chi era l'uomo che ha cambiato il mondo
Autore Augias Corrado; Pesce Mauro
Editore Mondadori, 2008

Su Gesù sono proliferate nei secoli molte leggende e alcune autentiche fiabe, segno della curiosità di sapere chi lui fosse veramente prima che il mantello della teologia lo coprisse, celandone allo sguardo la figura storica. Il profilo di Gesù che questa "inchiesta" ci restituisce è quello di un ebreo, ligio alla Legge di Mosè, amante del suo popolo e delle sue tradizioni, eppure aspramente critico verso gli aspetti che giudicava 'superati' o 'secondari', e, soprattutto, portatore di un progetto di rinnovamento incentrato sul riscatto degli emarginati; una personalità complessa, mai svelata per intero nemmeno a chi gli era più vicino, una figura profondamente solitaria, coerente con i suoi principi fino alla morte in croce.

 

Citazioni per autore - Citazioni per argomento

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su

 Facebook - Twitter