Giudicare 

 

Giudicare

Aforismi e citazioni - Aforismario

 

Vedi anche: Giudizio - Critica - Giudizio degli altri

 

 


Ciascuno giudica bene ciò che conosce, e solo di questo è buon giudice.

Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

 

Nel giudicare un qualsiasi comportamento noi giudichiamo anche un modo di essere, di cui quello è manifestazione, ma di cui nessuno ha effettivamente responsabilità.

Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

 

Si può giudicare un popolo dal suo caffè, le sue sigarette, la sua birra...

Michel Beaulieu, Je tourne en rond mais c'est autour de toi, 1969

 

Non esiste condizione più favorevole per giudicare obiettivamente gli uomini di quella di chi abbia superato i cinquant'anni e non abbia figli.

Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

 

Non si può giudicare il carattere di un uomo né condannare il suo comportamento se non si conosce lo stato del suo portafoglio.

Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

 

Più si giudica, meno si ama.

Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

 


 

Gli uomini [...] devonsi più tosto pesare con la stadera del mugnaio che con la bilancia dell'orafo; ed è convenevol cosa lo esser presto di accettarli non per quello che essi veramente vagliono, ma, come si fa delle monete, per quello che corrono.

Giovanni Della Casa, Galateo overo de' costumi, 1558 (postumo)

 

Il mondo giudica gli uomini non dalle prove, ché non ha il tempo di ricercarle, ma dalle apparenze, onde poco basta a passare per una perla e pochissimo per un briccone.

Aristide Gabelli, Pensieri, 1886

 

Non giudicate secondo le apparenze, ma giudicate con giusto giudizio!

Gesù di Nazareth, in Giovanni, Vangelo, I sec.

 

Gli uomini e gli affari hanno un loro punto di prospettiva: alcuni bisogna guardarli da vicino per poterli giudicare correttamente, altri si giudicano bene soltanto quando se ne è lontani.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

I più giudicano gli uomini soltanto in base al loro successo e alla loro ricchezza.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

È più facile giudicare l'ingegno di un uomo dalle sue domande che non dalle sue risposte.

Pierre-Marc-Gaston de Lévis, Massime e riflessioni, 1808

 

Non bisogna giudicare gli uomini per le loro opinioni, ma per ciò che queste opinioni fanno di loro.

Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

 

È sbagliato giudicare un uomo dalle persone che frequenta. Giuda, per esempio, aveva degli amici irreprensibili.

Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

 


 

Abbiate pure cento belle qualità, la gente vi guarderà sempre dal lato più brutto.

Molière, Il misantropo, 1666

 

Per poter giudicare delle cose grandi e nobili, bisogna possedere un'anima altrettanto grande e nobile.

Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

 

Solo chi non ha fame è in grado di giudicare la qualità del cibo.

Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

 

Non giudicare il tuo vicino finché non avrai camminato per due lune nelle sue scarpe.

 Nativi Americani

 

Chi pensa profondamente sa di aver sempre torto, comunque agisca e giudichi.

Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

 

Riflettere è considerevolmente laborioso; ecco perché molta gente preferisce giudicare.

José Ortega y Gasset (Fonte sconosciuta)

 

Quando si è troppo giovani non si può giudicare bene, e neppure quando si è troppo vecchi.

Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

 

La più alta espressione dell'empatia è nell'accettare e non giudicare.

Carl Rogers, Un modo di essere, 1980

 

In ciò che si sembra si è giudicati da tutti; in ciò che si è da nessuno.

Friedrich Schiller, Maria Stuart, 1800 

 

Le persone normali hanno sempre bisogno di un mostro da giudicare per convincersi di non essere simili a lui.

Oliviero Toscani, Non sono obiettivo, 2001 

 

Non bisogna giudicare Dio da questo mondo, perché è soltanto un abbozzo che gli è riuscito male.

Vincent Van Gogh, Lettere a Théo, 1872/1890

 

Cosa giudicata, verità acclarata.

Detti giuridici

 


 


 

Del giudicareDel giudicare
Saggio sul rituale giudiziario

Autore Antoine Garapon
Curatore D. Bifulco
Editore Cortina Raffaello, 2007

Se è vero che per rendere giustizia occorre parlare, argomentare, provare, testimoniare, ascoltare e decidere, è anche vero che, a tal fine, è necessario anzitutto trovarsi nella condizione di giudicare. Tale è la funzione del rituale giudiziario: delimitare uno spazio tangibile che ponga un argine all'indignazione morale e alle passioni pubbliche, assicurare al dibattimento il giusto tempo, fissare le regole del gioco, convenire su un obiettivo e istituire gli attori.

 

internet bookshop Cerca libri, ebook o dvd sul giudicare su internet bookshop

 

 

 

Aforismario Home Page - Diventa fan di aforismario su facebook

Citazioni per autore - Citazioni per argomento

Avvertenze - Contatti - Torna su