Aforismario 

 

Instabilità / Labilità

Vedi anche: Incostanza

 

1. Instabilità

Umore instabile e incoerenza sono le maggiori debolezze della natura umana.
Joseph Addison
, su The Spectator, 1711/12

 

Mostrare all'animo instabile che capiamo il suo problema, è renderlo irrisolvibile. Uno sguardo ottuso dissipa angosce.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

 

Niente è più instabile del potere. E più stabile dell'impotenza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

Per alcuni, tutto sta nel cominciare, ma non portano mai a termine nulla; tentano, ma non perseverano, e questo è indice di instabilità di carattere. Non ottengono mai lode, perché non vanno fino in fondo: per loro ogni cosa finisce per arenarsi.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

 

Non si può contare su niente nella vita. La vita è la cosa più fragile, instabile e imprevedibile che ci sia. In realtà, c'è solo una cosa di cui possiamo essere assolutamente certi riguardo la vita: non è finita fin che non è finita.

Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005-2013

 

Esistere significa "poter scegliere"; anzi, essere possibilità. Ma ciò non costituisce la ricchezza, bensí la miseria dell'uomo. La sua libertà di scelta non rappresenta la sua grandezza, ma il suo permanente dramma. Infatti egli si trova sempre di fronte all'alternativa di una "possibilità che sí" e di una "possibilità che no" senza possedere alcun criterio di scelta. E brancola nel buio, in una posizione instabile, nella permanente indecisione, senza riuscire ad orientare la propria vita, intenzionalmente, in un senso o nell'altro. 

Søren Kierkegaard, Aut-Aut, 1843

 

Ciò che ci rende tanto instabili nelle nostre amicizie è la difficoltà di conoscere le qualità dell'anima, e la facilità di conoscere quelle della mente.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Le donne sono creature instabili: se dai loro qualcosa in mano non sono contente finché non l'hanno distrutto.

Efraim Medina Reyes, La sessualità della Pantera Rosa, 2004

 

Azione e reazione, flusso e riflusso, composizione e decomposizione, equilibrio instabile... è tutto il sistema del Mondo. 

Edmond Thiaudière, La preda del Nulla, 1886/1928

 

2. Labilità

Un introverso non è ancora un nevrotico, ma si trova in una situazione labile; al prossimo spostamento di forze, se non trova altri sbocchi per la sua libido ingorgata, svilupperà certamente dei sintomi.

Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

 

L'intransigenza di tanti moralisti è direttamente proporzionale alla labilità delle loro convinzioni morali.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

La memoria non solo è fallace perché viene meno quando più ce ne sarebbe bisogno, ma è anche sciocca perché vigila quando meno dovrebbe: è fedelissima nelle cose che possono causare pena ed è invece labile in quelle che potrebbero fare piacere.

Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

 

La felicità non consiste forse proprio nei piaceri del divertimento? - No, perché questi vengono da altri e da fuori; e così sono labili e soggetti a essere turbati da infiniti accidenti, che rendono inevitabile l'afflizione.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

 

Non v’è niente che non sia labile, fallace e mutevole nel tempo: ogni cosa è instabile e al primo colpo di fortuna si volge al suo contrario e, in tanto agitarsi di umane vicende, niente è certo, tranne la morte. Tuttavia tutti si lagnano di questa, che è la sola a non ingannare nessuno.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Leggerezza - Lunatico - Precarietà
Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su