Aforismario 

 

Ironia

Vedi anche: Satira

 

Il senso d'ironia è una grande garanzia di libertà.

Maurice Barrès, Sotto l'occhio dei barbari, 1888

 

La letteratura ironica ha un carattere sostanziale: prende tutto sul serio.

Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

 

L'ironia non si definisce, si sente.

Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

 

L'ironia è un tic dello spirito.

Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

La libertà comincia dall'ironia.

Victor Hugo, Leggenda dei secoli, 1859

 

L'ironia è uno sviluppo anormale che, come quello del fegato delle oche di Strasburgo, finisce per uccidere l'individuo.

Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55

 

L'ironia è l'occhio sicuro che sa cogliere lo storto, l'assurdo, il vano dell'esistenza.

Søren Kierkegaard, Sul concetto di ironia, 1841

 

L'ironia sentimentale è un cane che ulula alla luna pisciando sulle tombe.

Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

 

L'ironia è il pudore della mia coscienza.

Leo Longanesi, La sua signora, 1957

 

L’ironia è al suo posto solo come mezzo pedagogico, da parte di un insegnante nei rapporti con allievi di qualsiasi specie: il suo scopo è di umiliare e di far provare vergogna, ma a quel modo salutare che fa risvegliare buoni propositi e che ci comanda di portare venerazione e gratitudine, come a un medico, a colui che ci ha così trattati. L’ironico si finge ignorante, e lo fa così bene, che gli allievi che con lui conferiscono si illudono, e credendo in buona fede di saperla più lunga, diventano sfacciati e si scoprono da tutte le parti; perdono ogni cautela e si mostrano come sono; finché a un certo momento il lume, che essi tenevano in faccia all’insegnante, non fa ricadere i suoi raggi in modo molto umiliante su loro stessi. Dove non ha luogo un rapporto come quello tra insegnante e allievo, essa è un malvezzo, una passione volgare. Tutti gli scrittori ironici contano sullo stolto genere di uomini, i quali amano sentirsi superiori a tutti gli altri insieme all’autore, che essi considerano come il portavoce della loro presunzione. L’abitudine all’ironia, come anche quella al sarcasmo, rovina del resto il carattere, essa conferisce a poco a poco una qualità di malevola superiorità:
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

 

Tutto ciò che è umano merita, riguardo alla sua genesi, la considerazione ironica; perciò l’ironia nel mondo è così superflua.

Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

 

Ironia: estrema punta della politica dello spirito.

Aldo Palazzeschi, Lazzi, frizzi, schizzi, girigogoli e ghiribizzi, 1958

 

L’ironia è il primo indizio del fatto che la coscienza è diventata cosciente. E l’ironia attraversa due stadi: lo stadio stabilito da Socrate, quando ha affermato "so soltanto di non sapere", e lo stadio stabilito da Sanches, quando ha affermato "non so se non so niente".

Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

 

Di solito l'ironia, più che un effetto riuscito, è una intenzione mancata.
Giuseppe Pontiggia, Prima persona, 2002

 

L'ironia è il pudore dell'umanità.

Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

 

Di tutte le disposizioni di spirito, l'ironia è la meno intelligente.

Charles Augustin de Sainte-Beuve, I miei veleni, 1926 (postumo)

 

All'umorismo, divino fanciullo, nulla è vietato; nemmeno giocare con il dolore, la miseria, la morte. Se l'ironia, l'arguzia, la satira tentano di fare lo stesso, ci sembra di cattivo gusto, rozzo, se non addirittura blasfemo.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

 

Dato che il patetico non può essere espulso dalla vita umana, per renderlo sopportabile mi pare che sia sempre utile accompagnarlo con un po' d'ironia.

Ignazio Silone, Pane e vino, 1936

Frasi ironiche - Umorismo - Battuta di spirito

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su