Aforismario 

 

Malvagità

Vedi anche: Crudeltà

 

Tutto è al peggio nel più malvagio dei mondi possibili. Non sulla porta dell'inferno, bensì su quella della vita, bisognerebbe scrivere: Lasciate ogni speranza. 

Louise-Victorine Ackermann Choquet, Pensieri di una solitaria, 1882

 

I malvagi cercano persone con cui passare il loro tempo, ma fuggono sé stessi, giacché si ricordano delle loro molte cattive azioni, anzi prevedono che ne commetteranno altre di simili, se rimangono soli con sé stessi, ma se ne dimenticano se sono in compagnia d’altri. Non avendo nulla di amabile, non provano alcun sentimento amorevole verso sé stessi.
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

 

È ridicolo non cercare di evitare la propria malvagità – cosa che è possibile –, mentre si cerca poi di evitare quella degli altri – cosa che è impossibile.

Marco Aurelio, Pensieri, 166/79

 

Non è necessario credere in una fonte soprannaturale del male; gli uomini da soli sono perfettamente capaci di qualsiasi malvagità.

Joseph Conrad, Sotto gli occhi dell'occidente, 1911

 

D..., amabile misantropo, mi diceva riguardo alla malvagità umana: "Solo l'inutilità del primo diluvio trattiene Dio dal mandarne un secondo".

Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

 

Si aspira all'inattività di un malvagio e al silenzio di un ottuso.

Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

 

I tormenti della bontà che non può sfogarsi, sono forse peggiori di quelli della malvagità sfogata.

Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

 

Preferisco i malvagi agli imbecilli: quelli almeno si riposano.

Alexandre Dumas (figlio), Pensieri

 

Non si dà malvagità senza qualche parto d'imbecillità.

Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

 

Ci sono persone alla cui malvagità non si può credere senza averla vista; ma non ce ne sono in cui ci debba sorprendere vederla.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Ci sono dei malvagi che sarebbero meno pericolosi se fossero assolutamente privi di bontà.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Nessuno merita di essere lodato per la bontà, se non ha la forza di essere malvagio: ogni altra bontà è il più delle volte soltanto pigrizia o impotenza della volontà.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Io non chiamo malvagio propriamente colui che pecca, ma colui che pecca o peccherebbe senza rimorso.

Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

 

Ogni cattiva intenzione è più rassicurante che spaventosa: ci conferma, per lo meno, che l'uomo è capace, in qualsiasi momento, di compiere qualsivoglia malvagità. Nessuna sorpresa!

Sándor Márai, Diario 1984-1989, 1997 (postumo)

 

Odio gli uomini tutti: gli uni perché malvagi e di cattive azioni; gli altri perché ai malvagi mostrano compiacenza, E non hanno per essi quell'odio vigoroso che il male deve sempre destare negli onesti.

Molière, Il misantropo, 1666

 

Nessuno è malvagio gratuitamente. Bisogna che vi sia spinto da una ragione, e questa ragione è sempre una ragione d'interesse.

Charles-Louis de Montesquieu, Lettere persiane, 1721

 

Ciò che distingue il genere umano dal regno animale è che in quest'ultimo è sconosciuta la malvagità fine a sé stessa.

Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

 

La decisione del cristiano di trovare brutto e malvagio il mondo ha reso il mondo brutto e malvagio.

Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

 

Il malvagio ha due maniere di nuocere: facendo il male e facendo il bene.

Joseph Roux, Pensieri, 1866

 

Per l'uomo non c'è altro inferno che la stupidità e la malvagità dei suoi simili.

Donatien Alphonse François de Sade, Storia di Juliette, 1801

 

Tutti i malvagi sono bevitori d'acqua: lo prova il diluvio.

Louis-Philippe de Ségur, Chanson morale, 1801

 

Là dove senti cantare fermati, gli uomini malvagi non hanno canzoni.

Léopold Sédar Senghor (Fonte sconosciuta)

 

Se i malvagi prosperano e più adatti sopravvivono, la Natura deve essere il dio dei mascalzoni.

George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

 

Dietro un’apparente cattiveria può nascondersi, a volte, una persona davvero malvagia.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

I peggiori guai per l’umanità non provengono da malvagi misantropi senza scrupoli, ma da coloro che la amano e che intendono guidarla o migliorarla.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

L’umano non è assolutamente un animale malvagio, lo dimostra il fatto che tutte le atrocità che commette sono sempre a fin di bene.

Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Per quella che è la mia esperienza, non posso che confermare quanto già notato da altri prima di me, e cioè che la stupidità procura piú danni al prossimo di quanto non faccia la cattiveria stessa. Ma a quest’osservazione oserei aggiungerne un’altra – non saprei dire quanto originale –, ed è che seppure la malvagità non sempre coincide con la stupidità – anzi, la grande malvagità è piú spesso legata a una non trascurabile intelligenza –, la congenita possente stupidità ha sempre in sé qualcosa di cattivo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Si può fare una grande malvagità, ma un'opera buona non si può farla altro che piccola.

Lev Tolstoj, Diari, 1847-1910 (postumo, 1928/58)

 

Il fatto che l'uomo sappia distinguere tra il bene e il male dimostra la sua superiorità intellettuale rispetto alle altre creature; ma il fatto che possa compiere azioni malvagie dimostra la sua inferiorità morale rispetto a tutte le altre creature che non sono in grado di compierle.  

Mark Twain, Che cos'è l'uomo?, 1906 

 

L’utilità della virtù è talmente manifesta che i malvagi la praticano per interesse.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

 

Nel serpente il veleno è nei denti, nella mosca è nel capo, nello scorpione nella coda, nel malvagio in tutto il corpo. 

Vrddhacanakya (sentenze indiane)

 

La malvagità è un mito inventato dai buoni per spiegare lo strano fascino degli altri.
Oscar Wilde, Frasi e filosofie a uso dei giovani, 1894

 

La malvagità presuppone un certo spessore morale, forza di volontà e intelligenza. L'idiota invece non si sofferma a ragionare, obbedisce all'istinto, come un animale nella stalla, convinto di agire in nome del bene e di avere sempre ragione.

Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento, 2001

I personaggi più malvagi della storiaI personaggi più malvagi della storia
Autore Shelley Klein; Miranda Twiss
Editore Newton Compton, 2005

 

Questo libro racconta la vita di 41 personaggi che si sono distinti per i loro crimini e le loro efferatezze. Ne risulta un quadro che affascina e mette a disagio, terrorizza e fa riflettere, un agghiacciante catalogo degli orrori che gli esseri umani sono capaci di commettere.

Cattiveria - Malignità

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su