Presunzione

Vedi anche: Superbia

 
 

Fino all’anno scorso avevo un solo difetto. Ero presuntuoso.
Woody Allen

 

Dire che un uomo è vanitoso significa semplicemente che si compiace dell'effetto che produce sugli altri. Un presuntuoso si contenta dell'effetto che produce su se stesso.
Max Beerbohm, Quia Imperfectum, 1918

 

Presunzione. Il rispetto di se stessi in coloro che non ci piacciono.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

 

Separare merito da presunzione: difficilissimo. Per questo i rapporti con le persone famose sono propriamente impossibili, a meno che i loro risultati non siano privi di significato per noi.
Elias Canetti, Un regno di matite, 1996

 

Credere in Dio, come negarlo, è presunzione.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

 

La presunzione è reato di favoreggiamento verso se stessi.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

 

Non conosco l'invidia perché la mia presunzione la sovrasta: penso di avere più motivi per essere invidiato che per invidiare.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

 

Che cosa può essere un fatuo senza la sua presunzione? Se togliete le ali a una farfalla, non resta che un verme.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

 

Come si fa a credere che Dio esiste? E come si fa a credere che non esiste? Sia il credente che il non credente sono due presuntuosi. Non a caso presumono.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

 

Troppi successi, troppi riflettori puntati addosso a volte possono creare tensione, alimentando la vanità fino a trasformare l'orgoglio in presunzione.
Alice Di Stefano, Publisher, 2013

 

Non ho mai pietà dei presuntuosi, perché penso che portano con sé il loro conforto.
George Eliot, Il mulino sulla Floss, 1860

 

Era un bambino presuntuoso e saccente. Quando la maestra di prima elementare gli chiese: «Ma tu credi in Dio?», lui rispose: «Be’, credere è una parola grossa. Diciamo che lo stimo».
Walter Fontana, in Gino & Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, 1995

 

Il presuntuoso crede di poter fare quello che sa di non poter fare.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

Le donne che ci resistono sono sempre un po' stupide. È la presunzione del maschio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

La presunzione ci fa credere di essere quel che vorremmo essere.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

La presunzione è un omaggio esagerato che tributiamo al nostro orgoglio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

Idee generali e grande presunzione sono sempre in procinto di provocare terribili disastri.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

 

Se ci mettessimo al posto delle altre persone non sentiremmo più la gelosia e l'odio che tanto spesso sentiamo per esse; e se mettessimo altri al nostro posto, l'orgoglio e la presunzione diminuirebbero di molto.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

 

Procedere sempre da uomo avvisato: questo, contro la gente scortese, ostinata, presuntuosa, e contro ogni sorta di sciocchi. È facile imbattersi in simile genìa, e la saggezza consiste nel cercare di non scontrarsi con loro.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

 

La presunzione è la miglior corazza che un uomo possa portare.
Jerome Klapka Jerome, Pensieri oziosi di un ozioso, 1886

 

Presuntuoso è colui nel quale la pratica di certe minuzie, comunemente onorate col nome di affari, si trova unita a una grandissima mediocrità d’ingegno.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

 

Il saggio teme e sta lontano dal male, lo stolto è insolente e presuntuoso.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

 

Si dà torto a se stessi quando non si è ancora abbastanza sani e maturi da riconoscere le ragioni dell'altro. Nell'accusare se stessi vi è presunzione narcisista. 
Davide Lopez, Al di là della saggezza, al di là della follia, 1976

 

La pretesa di essere amati è la più grande delle presunzioni.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

 

Le persone molto presuntuose, a cui si sono mostrati segni di considerazione inferiori a quelli che si aspettavano, cercano a lungo di ingannare in proposito se stesse e gli altri, e diventano sottili psicologi per dimostrare che l’altro li ha tuttavia onorati sufficientemente: se non raggiungono il loro scopo, se il velo dell’illusione si strappa, allora il disappunto le assale con forza tanto maggiore.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

 

La miseria induce alla disperazione. L’orgoglio induce alla presunzione.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

 

La nostra presunzione è tale che vorremmo essere conosciuti dal mondo intero e anche da quelli che verranno quando non ci saremo più. Ma siamo così vani che la stima di cinque o sei persone attorno a noi ci fa piacere e ci soddisfa.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

 

La meschinità dell’ingegno, l’ignoranza e la presunzione producono l’ostinazione, giacché gli ostinati credono soltanto a quel che comprendono, ma comprendono ben poco.
Madeleine de Souvré de Sablé, Massime, 1678 (postumo)

 

Alcuni credono di aver fatto dei gran passi avanti, e di tutte le qualità che possiedono solo la presunzione si trova d'accordo con questa loro idea.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

 

Esistono certe malattie di natura metafisica che si configurano come disturbi relativi alle tre categorie kantiane di spazio, tempo e causalità. I loro sintomi sono: presunzione o terrore, e presentano quindi analogie con la mania di grandezza e la mania di persecuzione nei disturbi psichici. Una presunzione rispetto allo spazio può forse essere considerato il desiderio di raggiungere altri mondi nel cosmo, la brama di conquistare l'infinito. E terrore rispetto allo spazio il senso di vertigine non nell'impressione fisica di paura della caduta, ma quel brivido non necessariamente legato alla paura che a volte ci assale se solo presagiamo la vicinanza di un abisso o quando alziamo gli occhi al cielo. Come presunzione rispetto al tempo sarebbe forse da interpretare la fede nell'immortalità. Il terrore rispetto al tempo può variare da manifestazioni controllate di impazienza e precipitazione fino a una tormentosa irrequietezza. Presunzione rispetto alla causalità sarebbe la coscienza di contrapporsi in ogni caso al destino nel ruolo del più forte, sarebbe la mania di grandezza in sé e per sé, l'hybris. Il terrore rispetto alla causalità può assumere forme diversissime, da sensi oscuri di paura e di ansia fino alla vera e propria angoscia esistenziale, e può essere sublimato esteticamente fino al dolore cosmico.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

 

Il pubblico è molto più intelligente di quanto non creda, ma è meglio non ammetterlo, altrimenti diventa ancor più presuntuoso di quanto è normalmente.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

 

Gli uomini non possono assolutamente reggere soprattutto al pensiero che si abbia bisogno di loro: l'arroganza e la presunzione ne sono l'inevitabile conseguenza.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

 

L’enorme e ridicola presunzione di quelli che parlano come fossero ispirati da dio, e che sanno ciò che questo dio vuole e non vuole.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

La presunzione di alcuni di aspirare a una vita eterna dovrebbe già bastare a renderli indegni di essa. Certo è, comunque, che basta a renderli indegni di questa vita.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Spesso l’aforisma non è che un piccolo pensiero presuntuoso.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Gente pia che fa dell’umiltà la propria presunzione.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

La morte è la meritata fine riservata a tutti coloro i quali hanno avuto la presunzione di nascere.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

La ridicola presunzione dell’umano che si considera l’incontrastato dominatore di tutti gli esseri della terra perché tiene il cane al guinzaglio e il leone in gabbia, dimenticando che virus e batteri tengono lui per le palle.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Non c’è religione che non pecchi di presunzione; ognuna di esse, infatti, dalla piú grande alla più piccola, ritiene – e in certi casi si arroga il diritto – di essere l’unica vera religione di questo mondo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Quando ci si trova dinanzi l’ignoranza – se non l’aperta stupidità – mista alla presunzione, è il momento di darsela a gambe. E anche in fretta.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Arroganza - Vanità - Tracotanza
Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su