Aforismario 

 

Ridicolo

Vedi anche: Comico

 

L'unica cura contro la vanità è il riso, e l'unico difetto ridicolo è la vanità. 
Henri Bergson, Il riso, 1899

 

Non si può immaginare quanto spirito sia necessario per non essere mai ridicoli.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

 

Il ridicolo cresce in proporzione a quanto ci si dà da fare per difenderlo. 
Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos, Le relazioni pericolose, 1782

 

Il ridicolo è il tribunale supremo della nostra condizione terrena.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

 

Si può anche non avere il senso dell'umorismo, ma la cosa peggiore è non avere il senso del ridicolo.
Vittorio Deriu, Piccoli pensieri presuntuosi, 2013

 

Ridicolo! Ecco la gran parola! ecco la paura alla quale si sacrificano la reputazione passata e la felicità futura.
Alexandre Dumas (padre), Un matrimonio sotto Luigi XV, 1841

 

Niente ci rende più ridicoli degli sforzi che facciamo per non sembrarlo.

Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

Nulla ci illumina meglio sul carattere degli uomini del sapere che cosa trovano ridicolo.

Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809

 

Il ridicolo nasce da un contrasto morale, che si propone in modo innocuo ai nostri sensi.

Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809

 

Seguendo l'intelletto, quasi tutto è ridicolo; seguendo la ragione, quasi niente lo è.

Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809

 

Chi segue solo il suo intelletto trova quasi tutto ridicolo, chi segue la ragione, quasi nulla.

Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

 

Non farà mai nulla di grande nel mondo, chi non sappia sfidare l'odio, o disprezzare lo scherno.

Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

 

Lo spirito delle donne è così fatto: siate coraggioso, grande, generoso, onesto, se potete, sono delle qualità accessorie, qualora voi non le aveste, ciò non v'impedirà di riuscire, purché non siate ridicolo; ma se sembrate ridicolo un solo istante, siete perduto.

Alphonse Karr, Un'ora troppo tardi, 1833

 

Pare che non si possa ridere se non delle cose ridicole; ciò nondimeno si vedono certe persone ridere allo stesso modo delle cose ridicole e di quelle che tali non sono. Se siete sciocco e sconsiderato, e vi sfugge in presenza loro qualche sventatezza, ridono di voi; se siete avveduto e dite solo cose ragionevoli, e nel tono con cui vanno dette, ridono ugualmente.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

 

Ridicolo è colui che, fin quando rimane tale, ha l’aspetto dello sciocco.

Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

 

Lo sciocco non sfugge mai al ridicolo: è il suo carattere. Ci si cade talvolta con l’intelligenza, ma ci si libera.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

 

Non si è mai tanto ridicoli per le qualità che si hanno, quanto per quelle che si fa mostra di avere.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Se di certi uomini non si è mai visto il ridicolo, vuol dire che non lo si è cercato bene.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Il ridicolo disonora più del disonore.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Le persone non sono ridicole se non quando vogliono parere o essere ciò che non sono.

Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

 

Il ridicolo non esiste: chi ha osato sfidarlo a viso aperto ha conquistato il mondo.

Octave Mirbeau, Gli scrittori, 1925/26

 

Il sublime e il ridicolo sono spesso così stretti insieme che è difficile classificarli separatamente. Un passo più in su del sublime forma il ridicolo, e un passo sotto il ridicolo forma di nuovo il sublime.

Thomas Paine, L'Età della Ragione, 1794/1807

 

Cercate il ridicolo in tutto, lo troverete.

Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

 

Chi cerca di parere originale, se non sempre vi riesce, è sicuro per lo meno di riuscire ridicolo.

Joseph Sanial-Dubay, Pensieri sull'uomo, il mondo e la morale, 1813

Ridere - Satira
Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su