Aforismario 

 

Scuola

Vedi anche: Università

 

In una classe, l'insegnante si aspetta di essere ascoltato. Lo studente pure.

Ernest Abbé, Dell'educazione, 1996

 

Da oltre mezzo secolo i bambini, i ragazzi e i giovani vengono obbligati a starsene seduti, tra scuola e compiti, circa otto ore al giorno, e che, alla fine dei loro corsi di studi, a qualsiasi domanda culturale, il loro sguardo vaga smarrito o si esprime in un “boh!”

Silvano Agosti, Lettere dalla Kirghisia, 2004

 

La scuola oggi è incapace di sviluppare quelle competenze e quei talenti che sono oggi necessari per continuare ad appartenere a una società industriale avanzata. È talmente distaccata dalle vere esigenze del mondo del lavoro da essere diventata, in larga misura, una fabbrica di disoccupati con la laurea.
Piero Angela, Nel buio degli anni luce, 1977

 

Dalla culla e non dalla scuola deriva l'eccellenza di qualunque ingegno.

Pietro Aretino, Lettera al Coccio, XVI sec.

 

Mai nessuno sforzo amministrativo o scolastico sostituirà i miracoli del caso cui si debbono i grandi uomini.

Honoré de Balzac, Il cugino Pons, 1847

 

Le scuole sono soltanto fabbriche di imbecillità e di depravazione.

Thomas Bernhard, Un bambino, 1982

 

1. Il giorno prima dell'interrogazione di storia il professore di biologia ti darà da leggere 200 pagine sulle tenie per il giorno dopo. Corollario: ogni professore dà per certo che l'unica cosa che tu fai nella vita è seguire il suo corso. 2. Se hai un compito in classe in cui puoi usare il libro, ti dimenticherai il libro a casa. 3. Se hai una ricerca da fare a casa, ti dimenticherai dove abiti. 4. Le materie peggiori sono quelle che spuntano dal nulla verso la fine dei quadrimestri.
Arthur Bloch, Leggi del terrore applicato al liceo, La legge di Murphy II, 1980

 

Forse non è a scuola che impariamo per la vita, ma lungo la strada di scuola.

Heinrich Böll, Cosa faremo di questo ragazzo?, 1981

 

Questo preoccuparmi troppo della scuola non fa altro che preoccuparmi... Persino le mie ansie hanno l'ansia...

Charlie Brown, in Charles M. Schulz, I Peanuts, 1950/2000

 

Odio la scuola. Mi fa impazzire. Appena imparo una cosa, vanno avanti con qualcos'altro.

Sally Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000

 

I meccanismi della costituzione democratica sono costruiti per essere adoprati non dal gregge dei sudditi inerti, ma dal popolo dei cittadini responsabili: e trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere.
Piero Calamandrei, Contro il privilegio dell'istruzione, 1946

 

La scuola consegue tanto meglio il proprio scopo quanto più pone l'individuo in condizione di fare a meno di essa.

Ernesto Codignola, in John Dewey, Scuola e società, 1969 (Prefazione)

 

Gli esami sono terribili anche per i meglio preparati, perché il più stupido fra gli stupidi può fare domande a cui il più saggio fra gli uomini non è in grado di rispondere.

Charles Caleb Colton, Lacon, 1820/22

 

Se la scuola fosse più efficace, la televisione non sarebbe tanto potente.

John Condry, Ladra di tempo, serva infedele, 1993

 

Anziché ignorare la televisione, la scuola dovrebbe incoraggiare i bambini a discutere i programmi e le idee − buone e cattive − che essa comunica. La scuola dovrebbe elaborare dei programmi pedagogici per insegnare ai bambini ad essere telespettatori critici.

John Condry, Ladra di tempo, serva infedele, 1993

 

Un iter scolastico senza sapere umanistico è sterile perché l'uomo non si educa attraverso l'apprendimento di tecniche, ma imbevendosi di vecchi luoghi comuni.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

 

Diploma: permesso di dimenticare − o perlomeno − di non imparare più.

Georges Elgozy, Lo spirito delle parole o l'Antidizionario, 1981

 

La scuola non deve mai dimenticare di avere a che fare con individui ancora immaturi, ai quali non è lecito negare il diritto di indugiare in determinate fasi, seppur sgradevoli, dello sviluppo. Essa non si deve assumere la prerogativa di inesorabilità propria della vita; non deve voler essere più che un gioco di vita.
Sigmund Freud, Contributi a una discussione sul suicidio, 1910

 

La scuola svolge programmi ministeriali, perché ritiene che il suo compito non sia propriamente quello di educare, ma unicamente quello di istruire, essendo l'educazione, nella falsa coscienza dei professori, un derivato necessario dell'istruzione.

Umberto Galimberti, L'ospite inquietante, 2007

 

Può dire di non essere mai andato a scuola chi non fu alla scuola del dolore.

Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

 

L'entusiastica Fantasia ha sempre marinato la scuola.

William Hazlitt, Discorsi a tavola, 1821/22

 

La scuola è l'agenzia pubblicitaria che ti fa credere di avere bisogno della società così com'è.
Ivan Illich, Descolarizzare la società, 1971

 

In uno Stato nazionale, la scuola deve lasciare libero per l'educazione fisica un tempo di gran lunga maggiore. Non è necessario riempire i giovani cervelli d'una zavorra di cui, come insegna l'esperienza, riterranno solo la minima parte.

Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

 

La scuola fa male alla cultura perché non comunica. Perché il ceto del sottoproletariato intellettuale l'ha conquistata come proprio terreno di sicurezza economica sbattendosene della funzione. Lo schema che si ripete è quasi sempre lo stesso: studenti di fronte ad "educatori" spenti, preoccupati di finire un programma ministeriale, di riempire un registro, corollari fastidiosi alla vera occupazione della stesura dell'itinerario-vacanze.
Mina, su Liberal, 1999

 

La scuola non ha compito più importante di quello di insegnare a pensare rigorosamente, a giudicare prudentemente e a ragionare conseguentemente; perciò deve prescindere da tutte le cose che non sono utili a queste operazioni, come per esempio dalla religione.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

 

Se la logica e la matematica prendessero il posto della religione e dell'astrologia nelle scuole e in televisione, il mondo diventerebbe gradualmente un luogo più sensato, e la vita più degna di essere vissuta.

Piergiorgio Odifreddi, Il matematico impertinente, 2005

 

Lo Stato mantiene le scuole perché i padri di famiglia le vogliono e perché lui stesso, avendo bisogno tutti gli anni di qualche battaglione di impiegati, preferisce tirarseli su a modo suo e sceglierli sulla fede di certificati da lui concessi senza noie supplementari di vagliature più faticose.

Giovanni Papini, Chiudiamo le scuole, 1914

 

Quasi tutti gli uomini che hanno fatto qualcosa di nuovo nel mondo o non sono mai andati a scuola o ne sono scappati presto o sono stati “cattivi” scolari.

Giovanni Papini, Chiudiamo le scuole, 1914

 

La scuola fa molto più male che bene ai cervelli in formazione.

Giovanni Papini, Chiudiamo le scuole, 1914

 

La scuola è così essenzialmente antigeniale che non ristupidisce solamente gli scolari ma anche i maestri.

Giovanni Papini, Chiudiamo le scuole, 1914

 

Bisogna chiuder le scuole – tutte le scuole. Dalla prima all’ultima. Asili e giardini d’infanzia; collegi e convitti; scuole primarie e secondarie; ginnasi e licei; scuole tecniche e istituti tecnici; università e accademie; scuole di commercio e scuole di guerra; istituti superiori e scuole d’applicazione; politecnici e magisteri. Dappertutto dove un uomo pretende d’insegnare ad altri uomini bisogna chiuder bottega.

Giovanni Papini, Chiudiamo le scuole, 1914

 

La scuola pubblica rimane oggi l'ultimo luogo della società di mercato in cui il bambino cliente debba pagare di persona, piegarsi al do ut des: sapere in cambio di studio, conoscenze in cambio di sforzi, accesso all'universalità in cambio dell'esercizio solitario della riflessione, una vaga promessa di futuro in cambio di una piena presenza in classe, ecco ciò che la scuola esige da lui.

Daniel Pennac, Diario di scuola, 2007

 

La scuola è fatta per avere il diploma. E il diploma? Il diploma è fatto per avere il posto. E il posto? Il posto è fatto per guadagnare. E guadagnare? È fatto per mangiare. Non c'è che il mangiare che abbia fine a se stesso, sia cioè un ideale. Salvo in coloro, in cui ha per fine il bere.

Giuseppe Prezzolini, Codice della vita italiana, 1921

 

Non potete aspettarvi che un ragazzo sia depravato, finché non ha frequentato una buona scuola.

Saki, A Baker's Dozen, 1910

 

C’è una forma di schiavitù che forse non finirà mai: quella dei bambini costretti a quattro o cinque ore di scuola ogni mattina appena svegli.

Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Vera passione per la conoscenza in un giovane è quella che si mantiene viva nonostante la scuola.

Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Finita la scuola “dell’obbligo”, i giovani sono finalmente liberi di scegliere tra la prigionia dell’università e la schiavitú del lavoro. Davvero una gran bella prospettiva.

Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Adulti, i giovani lo divengono quando cinguettano come i vecchi; li s'incalza con la scuola, affinché imparino la vecchia lagna, e quando ce l'hanno ormai dentro, li si dichiara adulti.

Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

 

Ogni istruzione seria s'acquista con la vita, non con la scuola.

Lev Tolstoj, Sull'istruzione pubblica, 1874

 

Dapprima Dio creò gli idioti. Per fare pratica. Poi creò i comitati scolastici.

Mark Twain, Seguendo l'equatore, 1897

 

Battute umoristiche

Feci un corso di filosofia esistenziale all'università di New York. All'esame mi diedero dieci quesiti e non seppi rispondere neanche a uno... e consegnai in bianco. Presi centodieci.

Woody Allen

 

I miei problemi sono iniziati con la prima educazione. Andavo in una scuola per insegnanti disagiati.

Woody Allen

 

Scuola: sbadigliando si impara.
Mirko Amadeo

 

Mio padre mi diceva sempre: "Rocco, tu vai fino alle Medie, poi da lì chiedi".

Rocco Barbaro

 

Sono uscito dal liceo dopo otto anni. Per buona condotta.
Paolo Burini

 

Sai cos’è che odio del primo giorno di scuola? Che è troppo lontano dall’ultimo giorno di scuola.
Bentornato Kotter!

 

Era così vecchia che, quando andava a scuola lei, tra le materie scolastiche non c’era Storia.
Rodney Dangerfield

 

Il guaio dell’insegnamento è che i professori invecchiano mentre i loro studenti no.

Ermanno Ferretti

 

In via di approvazione il disegno di legge che renderà uguali le scuole private e quelle pubbliche. Sì, uguali nel senso che gli studenti, una volta terminati gli studi, avranno tutti uguale probabilità di rimanere disoccupati.

Pippo Franco

 

Io ho imparato molto prima a scrivere che a leggere, tanto che i primi tempi era tutto un chiedermi cosa diavolo scrivessi.
Paolo Giorgi

 

Nella mia scuola c’erano dei servizi igienici così sporchi che nelle docce le verruche camminavano con le ciabatte.
I Soliti Ignoti

 

Mio figlio è molto intelligente. Da quando gli hanno detto che «scuola» si scrive senza q scrive sempre «suola».
Michele Leoni

 

Tutto quello che non so l'ho imparato a scuola.
Leo Longanesi

 

Mio figlio è il primo della classe... entrando.
Gino Patroni

 

La sottrazione? Oh, sì signora. La so spiegare! Sottrazione è la sensazione orribile di saperne meno oggi di quanto ne sapessi ieri.

Piperita Patty (Peanuts)

 

Miss Swanson, non capisco il quarto problema. Veramente, non capisco bene neanche gli altri tre. In realtà non capisco affatto la matematica. Parliamoci chiaro... non capisco nemmeno la scuola!

Piperita Patty (Peanuts)

 

Sa cosa diceva Oscar Wilde, signora maestra? Diceva: "Nulla d'importante può essere insegnato". Niente di personale, signora. Continui pure.

Piperita Patty (Peanuts)

 

Mia sorella andava a scuola benissimo. È tornando a casa che si perdeva sempre.
Valerio Peretti Cucchi

 

A scuola non sono mai stato il clown della classe, più che altro il trapezista di classe, visto che mi sospendevano per la maggior parte del tempo.
Emo Philips

 

I ragazzi al giorno d’oggi si lamentano perché vanno a scuola la mattina. Quando ero piccolo si andava dalla mattina alla sera anche la domenica. E il lunedì due volte. Però ci hanno insegnato tutto della vita: l’ettolitro e il decametro. Io non ho mai visto sull’autostrada un cartello con scritto: «Autogrill a 10 decametri».
Francesco Salvi

 

Quando uno è giovane si fa le seghe, poi va a scuola e comincia a masturbarsi.
Maurizio Sangalli

 

Tutti coloro che sono incapaci di imparare, si sono messi ad insegnare.
Oscar Wilde

 

I miei genitori erano talmente poveri che quando andavo a scuola non solo mi compravano i libri usati, ma addirittura i diari usati. Il primo giorno avevo già compiti per tutto l’anno.
Mario Zucca

 

La mia maestra cominciò la carriera insegnando in un nido. Dovette smettere per le vertigini.

Mario Zucca

 

Un giorno portai alla maestra una mela e lei mi diede un bacio. Il giorno dopo le portai un’anguria e lei non capì.

Mario Zucca

 

Proverbi

Bisogna stare a scuola come in chiesa.

 

Chi cambia sempre scuola impara poco.

 

Chi corre da una scuola all'altra, impara poco.

 

Chi è padrone della scuola, è padrone del paese.

 

Chi va a scuola, qualche cosa impara sempre.

 

Chi vuol far quattrini vada a scuola da preti e contadini.

 

Chi vuol insegnare, trova per tutto una scuola.

 

Dalle buone scuole e dalle buone strade si conoscono i buoni governi.

 

Dov'è scuola non manca l’asino.

 

Gli amici di scuola sono i migliori.

 

I più sono stati a scuola dal pappagallo.

 

Il mondo è una scuola e il vicino t’insegna

 

La buona scuola fa i buoni scolari.

 

La prima scuola è la casa.

 

La scuola è aperta a tutti.

 

La scuola migliore è quella della vita.

 

La vita è come la scuola: quando si è imparato si lascia.

 

Nella scuola dell'esperienza s'impara tutti i giorni.

 

S’impara per la vita, non per la scuola.

 

Si deve imparare, non per la scuola, ma per la vita.

 

Tre cose deve portar con sé il fanciullo dalla scuola, scrivere, far di conto ed obbedire.

 

Una scuola senza un buon maestro è come una casa senza tetto.

Istruzione - Insegnamento - Esame

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su