Sonno

Vedi anche: Dormire

 
 

Sul sito Aforismario è possibile leggere una vasta raccolta di citazioni riguardanti il tema del sonno. Infatti, oltre a quelle sottostanti, è possibile leggere molte altre riflessioni su argomenti strettamente correlati come: dormire, addormentarsi, sogno notturno, insonnia, sonnambulismo, letargo, russare, ecc. Per visitare le pagine con questi argomenti, digita il termine prescelto nella casella di ricerca posta qui in altro. Da non perdere, infine, la raccolta di frasi per augurare la buona notta da inviare alle persone che ci stanno a cuore (vedi il link in fondo a questa pagina).

Il sonno è un appetito che reclama la sua parte: occorre rispettare gli orari giusti di somministrazione, ma bisogna anche rispettare le quantità giuste.
Piero Angela, I misteri del sonno, 1994
 
– Il suo ideale di felicità terrena?
– Sei ore di sonno filate.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994
 
Dice Ippocrate che è mortale la malattia in cui il sonno è doloroso, non mortale quella in cui dà sollievo. Con laudano, morfina, barbiturici, abbiamo perso di vista questa distinzione.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979
 
Benedetto sia chi inventò il sonno, cappa che copre tutti gli umani pensieri, cibo che toglie la fame, acqua che estingue la sete, fuoco per cui fugge il freddo, freddo che tempra l'ardore, moneta generale con cui tutto si compra, bilancia e peso che rende eguale il re al pastore e il saggio allo zotico.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15
 
Il sonno non ha in sé altro di cattivo, da quanto ho inteso dire più volte, se non che rassomiglia alla morte, passando poca differenza da uomo morto ad addormentato.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15
 
La vita è una malattia alleviata ogni circa sedici ore dal sonno. Certo questo è solo un palliativo: la cura è la morte.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)
 
Amici, non piangete, è soltanto sonno arretrato.
Walter Chiari (Epitaffio)

 

Il sonno è immagine della morte.
Marco Tullio Cicerone, Tuscolane, ca. 45 a.e.c.

 

Il sonno servirebbe a qualcosa se, ogni volta che ci si addormenta, ci si esercitasse a vedersi morire: dopo qualche anno di allenamento, la morte avrebbe perso tutto il suo prestigio e apparirebbe soltanto come una formalità o una seccatura.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969
 
Dimenarsi in piena notte, fare ogni specie di esercizi, ingoiare compresse - perché? Per sperare l'eclissi di quel fenomeno, di quell'apparizione nefasta che è la coscienza. Soltanto un essere cosciente, soltanto un infermo ha potuto inventare un'espressione come precipitare nel sonno, precipizio in effetti ma precipizio raro, inaccessibile, precipizio interdetto, sigillato, in cui si vorrebbe tanto essere inghiottiti.
Emil Cioran, Squartamento, 1979
 
Il segreto dell’uomo, il segreto della vita è il sonno. È il sonno a rendere possibile la vita. Sono assolutamente convinto che se si impedisse all’umanità di dormire si perpetrerebbero massacri senza precedenti, la storia finirebbe.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995
 
Il sonno è una divinità capricciosa e proprio quando lo si invoca, si fa aspettare. 
Alexandre Dumas (padre), Vent'anni dopo, 1845
 
Dolce è il sonno del lavoratore, poco o molto che mangi; ma la sazietà del ricco non lo lascia dormire.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.  
 
Il sonno è l'unica condizione adatta all'inattività; lo stato di coscienza è quello in cui la pigrizia non dovrebbe trovar posto.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956
 
"Prendere sonno". In realtà è il sonno a prenderci, gettandoci in un mondo stralunato, non di rado piacevole.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012
 
Quel sonno mirabile, di cui dormono solo i fortunati che non sanno che siano né emorroidi, né pulci, né troppo elevate capacità intellettuali.
Nikolaj Gogol', Le anime morte, 1842
 
Il sonno della ragione genera mostri.
Francisco Goya, I capricci, 1799
 
Il giorno privo di contese concilia una notte di sonno.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647
 
Il sonno è un rituffarsi nel caos.
Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63
 
Svegliare una persona quando non è necessario non dovrebbe essere considerato un reato capitale. La prima volta, voglio dire.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

 

Il sonno è la morte senza responsabilità.
Fran Lebowitz, Metropolitan Life, 1974
 
O dormiente, che cosa è sonno? Il sonno ha similitudine colla morte. O perché non fai adunque tale opera che dopo la morte tu abbi similitudine di perfetto vivo, che vivendo farsi col sonno simile ai tristi morti?
Leonardo da Vinci, Codice Atlantico, ca. 1479/1518
 
Un certo torpore dell'animo e del corpo che è cagionato talvolta dall'avvicinamento del sonno, è piacevolissimo. Il sonno stesso non è piacevole se non in quanto è torpore, dimenticanza, riposo dai desideri, dai timori, dalle speranze, e dalle passioni d'ogni sorta.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)
 
Il sonno è come gli uomini: amico dei felici, s'allontana da chi soffre.
Guido Milanesi, Rahatea, 1940
 
Cosa ha a che fare la notte con il sonno?
John Milton, Como, 1634
 
Il sonno è una condizione che è quasi impossibile simulare. Non vi è osservatore così distratto da non distinguere subito se una persona trovata in atto di dormire finge o dorme veramente. A maggior ragione, si capisce, è quasi impossibile imitare l’aspetto della morte. Ma in questo caso vi sono ragioni diverse: la maschera («facies» direbbero i fisiologi) del cadavere è determinata dai processi biologici di disfacimento che s’iniziano immediatamente dopo il decesso. Nel caso della persona dormiente, invece, ciò che distingue il suo aspetto da quello della veglia deve essere essenzialmente qualche cosa di psichico. L’assenza del pensiero? Io direi piuttosto l’allentamento della volontà, la scomparsa di quella tensione che essa conferisce durante la veglia a ogni tratto del nostro viso come a tutto l’atteggiamento della nostra persona. C’è chi si imbruttisce nel sonno, chi si abbellisce. In genere però assumiamo un aspetto più prossimo a quello che doveva essere il nostro da fanciulli. Anche al nostro viso come ai nostri muscoli e alla nostra anima il sonno è apportatore di sincerità e di libertà.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)
 
Non c’è niente che assomigli così poco al sonno come la morte. Il sonno è dolcezza, e tutti lo desiderano, la morte è condanna, il sonno è pausa e intervallo, la morte è immutabile stato, il sonno è restauro, la morte distruzione.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)
 
Non è il sonno a provocare il sogno. È il sogno che chiama il sonno.
Roger Munier, Il meno del mondo, 1982
 
Morte e Sonno gemelli.
Omero, Iliade, ca. IX sec. a.e.c.
 
Che è il sonno, se non l'immagine della gelida morte.
Publio Ovidio Nasone, Amores, ca. 20 a.e.c.
 
Onorate e rispettate il sonno! Questa è la prima cosa! Ed evitate tutti quelli che dormono male e stanno svegli la notte! Perfino il ladro ha rispetto per il sonno: sempre sguscia via silenzioso nella notte.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85
 
Non voglio molti onori né grandi tesori: ciò infiamma la milza. Ma non si dorme bene senza un buon nome e un tesoruccio.
ibid.
 
Pace con Dio e con il vicino: così vuole il buon sonno. E pace anche col diavolo del vicino! Altrimenti ti si aggirerà per la casa, di notte.
ibid.
 
Quando viene la notte, mi guardo bene dall’invocare il sonno! Non vuole essere invocato, il sonno, che è il signore delle virtù! Ma penso a ciò che ho fatto e pensato durante il giorno. Ruminando mi interrogo, paziente come una vacca: quali sono stati allora i tuoi dieci superamenti? E quali sono state le dieci riconciliazioni e le dieci verità e le dieci risate con cui il mio cuore ha fatto bene a se stesso? Meditando tali cose e cullato da quaranta pensieri, sono a un tratto assalito dal sonno, il non chiamato, il signore delle virtù.
ibid.
 
Il sonno è l'immagine della morte, dite; ma io dico che è piuttosto l'immagine della vita.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)
 
Nessuno, al di fuori della fede, è sicuro di dormire o di essere sveglio, dal momento che durante il sonno siamo certi di essere svegli come quando lo siamo veramente. Crediamo di vedere gli spazi, le figure, i movimenti, sentiamo trascorrere il tempo, lo misuriamo, e infine agiamo come da svegli. Così che, passando metà della vita nel sonno, per nostra stessa ammissione o qualunque cosa ce ne sembri, noi non abbiamo alcuna idea della verità, essendo allora tutte le nostre percezioni illusorie. Chi sa se l'altra metà della vita, durante la quale crediamo di essere svegli, non sia un altro tipo di sonno, un po' diverso dal primo, da cui ci risvegliamo quando pensiamo di dormire?
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)
 
Non c’è niente di più errato del ritenere la morte simile al sonno. Perché dovrebbe esserlo se la morte non assomiglia al sonno? L’essenza del sonno è il destarsi da esso, ma dalla morte non ci si desta.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)
 
Non andartene, amore, senza avvertirmi. / Ho vegliato tutta la notte e ora i miei occhi / sono pesanti di sonno. / Ho paura di perderti mentre dormo. / Non andartene, amore, senza avvertirmi.
Rabindranath Tagore, Gitanjali, 1910
 
L'oscurità risveglia il sonno.
Paul Valéry, Cattivi pensieri, 1942
 
Sono stato arrestato perché camminavo nel sonno di qualcun altro.
Steven Wright

 

Proverbi

Buona cena, buon sonno.

 

Chi ha sonno trova presto dove dormire.

 

Chi non ha nulla da perdere ha sonni tranquilli.

 

Chi non ha sonno sente anche tessere i ragni.

 

Chi più ha sonno, meno dorme.

 

Chi si cava tutti i sonni non si cava tutte le voglie.

 

Chi va a letto con l’ignoranza fa un buon sonno.

 

I pensieri sono ladri del sonno.

 

Il concepito in sonno è il partorito della veglia.

 

Il sonno è mezza salute.

 

"   " è mezzo pasto.

 

"   " è parente della morte.

 

"   " inganna.

 

"   " ti fa povero.

 

Più si dorme e più si ha sonno.

 

Sonno chiama sonno.

 

Un sonno tira l’altro.

Libro consigliato

Un sonno perfettoUn sonno perfetto
I segreti per riposare e dormire meglio
Autori: L. Ferini Strambi; M. Campanelli
Editore Sperling & Kupfer, 2008
 
Il buon riposo è un ingrediente essenziale della qualità di vita e del modo di essere degli individui: il sonno infatti non è semplicemente l'esatto contrario della veglia, ma un momento irrinunciabile in cui il corpo e la mente si rigenerano per poter ripartire, l'indomani, con una marcia in più. Gli autori di questo libro ne parlano in modo chiaro, autorevole ed esaustivo, illustrando i meccanismi che lo regolano e le funzioni, e passando in rassegna i principali disturbi a esso correlati.

Leggi anche frasi su questi argomenti:

Insonnia - Letargo - Frasi della Buonanotte

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su