Aforismario 

 

Stanco

Vedi anche: Stanchezza

 

Non è vero che ci si abitua, si è sempre più stanchi, semplicemente.

Charles Bukowski, Post Office, 1971

 

Più una società è stanca, più ammira nella prostituzione la caduta dei suoi stessi ideali.

Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 196o (postumo, 1974)

 

Dovrebbe morire soltanto chi è stanco di vivere.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

 

Poche sono le donne oneste che non siano stanche del loro ruolo.

François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

 

Gli uomini cadono nella routine quando sono stanchi e fiacchi: ha tutte le apparenze dell'attività senza averne il peso.

Walter Lippmann, A Preface to Politics, 1913

 

Più l'uomo possiede con abbondanza ciò che gli serve, più diventa stanco.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

 

C’è più vita in un cadavere che in chi, stanco di vivere, non desidera che la morte.

Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Lo scrittore di aforismi è spesso un pensatore stanco.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Gli uomini si sposano perché sono stanchi, le donne perché sono curiose: gli uni e gli altri restano sempre delusi.

Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

Sono stanco, ma non so perchéSono stanco, ma non so perché
Come affrontare la stanchezza cronica
Autore Philippe-Gaston
Besson
Traduttore  I. Dal Brun
Editore Il Punto d'Incontro, 2009

La stanchezza, sintomo comune e frequente, è la conseguenza di un sovraffaticamento fisico o mentale e, in genere, scompare rapidamente con il riposo. Ma quando questo stato diventa cronico, quando si trasforma in una costante e incurabile spossatezza, quando non è la diretta e palese conseguenza di un eccesso, quando non sembra essere causato da nessuna malattia nota, allora diviene un vero e proprio flagello, nonché una fonte di malessere.

 

Citazioni per autore - Citazioni per argomento

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su

 Facebook - Twitter