Aforismario 

 

Genitori e Figli

Vedi anche: Famiglia

 

Quand'ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte. Ma io sono sempre riuscito a trovarli.

Woody Allen

 

Mia figlia pensa che io sia una ficcanaso. Almeno così ho letto sul suo diario.

Jenny Abrams

 

Alcuni credono che il genio sia ereditario. Gli altri non hanno bambini.

Marcel Achard (Fonte sconosciuta)

 

Per un genitore è importante capire che suo figlio più ancora che un ingegnere o un medico, deve saper diventare un uomo.

Piero Angela, Da zero a tre anni, 1973

 

I figli riempiono una vita, diventano il centro di tutto: delle emozioni, dell'amore, della dedizione. Quando sono piccoli sono una continua scoperta, via via che i loro occhi e la loro mente si aprono alla vita. Dipendono completamente da noi, e ci rendiamo conto che solo le nostre cure permettono loro di vivere, di esprimersi e di svilupparsi. Man mano che crescono rappresentano un susseguirsi di gioie, di ansie, di soddisfazioni, di preoccupazioni, di momenti felici. I sacrifici fatti per loro non hanno peso. Qualunque genitore queste cose le sa benissimo. Soprattutto le madri.
Piero Angela e Lorenzo Pinna, Perché dobbiamo fare più figli, 2008

 

I figli addolciscono le fatiche, ma rendono le sventure più amare; aumentano le preoccupazioni della vita, ma mitigano il ricordo della morte.

Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

 

I figli sono come gli aquiloni che i genitori tengono legati con un filo. Se, quando sono già alti, il filo non viene tagliato non impareranno mai a volare da soli e soprattutto non saranno liberi.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

 

Non sono mai stato il cocco di mamma, sebbene fossi figlio unico.

Thomas Berger

 

Nel guardare la propria figlia salire sulla macchina del suo filarino ci si sente come se si affidasse a un gorilla uno Stradivari da un milione di dollari.

Jim Bishop

 

Quando una donna ha vent'anni, un figlio la deforma; quando ne ha trenta, la conserva; quando ne ha quaranta la ringiovanisce.

Léon Blum, Del matrimonio, 1907

 

I figli sono la sicura della rivoltella.

Libero Bovio, Don Liberato si spassa, 1937

 

Vivi in modo che quando i tuoi figli penseranno alla correttezza e all’integrità penseranno a te.

H. Jackson Brown Jr., Life's Little Treasure Book on Parenting, 1995

 

Conviene, a chi nasce, molta oculatezza nella scelta del luogo, dell'anno, dei genitori.

Gesualdo Bufalino (Fonte sconosciuta)

 

Con un po' di attenzione e di buona volontà si può sfuggire all'inconveniente di avere figli. Buona volontà e attenzione non bastano per sfuggire all'inconveniente di avere genitori.

Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

 

Nell'adolescenza si fa gran conto del giudizio altrui. Rossore sulle guance dei figli davanti alle intemperanze in pubblico del padre o della madre.

Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

 

Non alzare mai le mani sui tuoi figli. Lasceresti il tuo inguine senza protezione.

Red Buttons

 

Quando ti nasce un figlio non sai mai chi ti metti in casa.

Achille Campanile (Fonte sconosciuta)

 

Quel che non bisogna assolutamente che i figli sappiano, è che li si è fatti nascere.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

 

Visto che non puoi cambiare i tuoi figli, proponi loro un'altra madre.

Christiane Collange, Io, tua madre, 1985

 

Se i genitori facessero meno i grandi, i giovani si comporterebbero meno da bambini.

Christiane Collange (Fonte sconosciuta)

 

È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio. Nei casi di incapacità dei genitori, la legge provvede a che siano assolti i loro compiti.

Costituzione della Repubblica Italiana (Art. 30), 1947

 

Uno dei più chiari effetti della presenza di un bambino in una casa è di rendere completamente idioti dei bravi genitori che forse senza di lui sarebbero stati dei semplici imbecilli.

Georges Courteline, La filosofia di Georges Courteline, 1922

 

Quand'ero piccolo i miei genitori traslocavano spesso, ma io li trovavo sempre.

Rodney Dangerfield

 

Se un uomo avrà un figlio testardo e ribelle che non obbedisce alla voce né di suo padre né di sua madre e, benché l’abbiano castigato, non dà loro retta, suo padre e sua madre lo prenderanno e lo condurranno dagli anziani della città, alla porta del luogo dove abita, e diranno agli anziani della città: Questo nostro figlio è testardo e ribelle; non vuole obbedire alla nostra voce, è uno sfrenato e un bevitore. Allora tutti gli uomini della sua città lo lapideranno ed egli morirà; così estirperai da te il male.

Deuteronomio, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

 

Siate sempre molto gentili con i vostri figli, perché saranno loro che un giorno sceglieranno la vostra casa di riposo.

Phyllis Diller (Fonte sconosciuta)

 

Passiamo i primi dodici mesi della vita dei nostri figli ad insegnare loro a camminare e a parlare, e i seguenti dodici anni a dire loro di sedersi e tacere.

Phyllis Diller (Fonte sconosciuta)

 

La piena utilizzazione della vita è raggiunta dalle donne che hanno figli. Quella è la loro certezza.

Marguerite Duras, La vita materiale, 1987

 

In pace i figli seppelliscono i padri, in guerra sono invece i padri a seppellire i figli.

Erodoto, Storie, V sec. a.e.c. 

 

Molte donne si chiedono: metter al mondo un figlio, perché? Perché abbia fame, perché abbia freddo, perché venga tradito ed offeso, perché muoia ammazzato alla guerra o da una malattia? E negano la speranza che la sua fame sia saziata, che il suo freddo sia scaldato, che la fedeltà e il rispetto gli siano amici, che viva a lungo per tentar di cancellare le malattie e la guerra.  

Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato, 1975  

 

C'è un po' di ironia nel fatto che i bambini immaginano che i genitori possano fare quello che vogliono, mentre i genitori immaginano che i bambini facciano quello che vogliono. "Quando sarò grande..." è il parallelo di "Oh, poter tornare bambino...".

Shulamith Firestone, La dialettica dei sessi, 1970

 

L'amore di tua madre non devi meritarlo, mentre devi meritarti quello di tuo padre.

Robert Frost, Intervista a Writers at Work, 1963

 

I figli, come gli animali, sentono quando c'è la paura dei genitori, e, quando non c'è, sentono il loro sostanziale disinteresse emotivo. Soli da piccoli, affidati alla televisione o alle prestazioni mercenarie dell'esercito delle baby-sitter, questi figli, figli del benessere e della razionalità, crescono con un cuore dapprima tumultuoso che invoca attenzione emotiva, poi, quando questa attenzione non arriva, giocano d'anticipo la delusione e il cinismo per difendersi da una risposta d'amore che sospettano non arriverà mai.
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

 

Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me; chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me.

Gesù di Nazareth, in Vangelo secondo Matteo, I sec.

 

I vostri figli non sono i vostri figli. Sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di sé. Essi non provengono da voi, ma per tramite vostro, e benché stiano con voi non vi appartengono.

Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

 

Alcuni dei nostri figli sono le nostre giustificazioni, altri sono solo i nostri rimpianti.

Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

 

Non possiamo formare le menti dei nostri figli secondo i nostri concetti; ma li dobbiamo tenere e amare come Dio ce li ha donati.

Johann Wolfgang Goethe, Arminio e Dorotea, 1798

 

Un genitore efficace è quello che si concede di essere una persona, una persona autentica. I figli apprezzano molto queste qualità di schiettezza e di umanità nei propri genitori.

Thomas Gordon, Genitori efficaci, 1970

 

Come è facile per i genitori dimenticare la propria esperienza di figli! Come è facile dimenticare che a volte i figli sanno meglio dei genitori se hanno sonno o fame; che conoscono meglio dei genitori: le qualità dei propri amici, le proprie aspirazioni e obiettivi, come sono trattati dai propri insegnanti, gli stimoli e le esigenze del proprio corpo, chi amano e chi non amano, a cosa attribuiscono molto o nessun valore.

Thomas Gordon, Genitori efficaci, 1970

 

Quando si diventa genitori, accade un fatto strano e malaugurato. Si comincia ad assumere un ruolo, a recitare una parte, dimenticando di essere una persona. Una volta entrati nel sacro regno del ruolo genitoriale, si pensa di dover indossare la tonaca di genitore. In buona fede si assumono certi comportamenti perché si crede che i genitori debbano comportarsi così.

Thomas Gordon, Genitori efficaci, 1970

 

Sebbene i ragazzi preferiscano essere accettati, sono comunque in grado di gestire costruttivamente la disapprovazione dei genitori, quando questi inviano messaggi chiari e onesti che corrispondono a sentimenti autentici.

Thomas Gordon, Genitori efficaci, 1970

 

I figli non conoscono la vita dei loro genitori. Quando sono giovani, non ci pensano perché il mondo è cominciato con loro. I loro genitori non hanno storia e hanno la brutta abitudine di parlare ai figli soltanto del futuro, mai del passato. È un grave errore. Non parlare del passato li rende simili a dei buchi spalancati.

Jean Michel Guenassia, Il club degli incorreggibili ottimisti, 2009

 

La donna, appena ha un figlio, ama ancora l'uomo soltanto quanto egli ama il figlio.

Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63

 

Non danneggiate i vostri figli rendendo loro facile la vita.

Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

 

Il tatto è il senso fondamentale. Un bambino ne fa l’esperienza prima di nascere, e molto tempo prima d’imparare a usare la vista, l’udito o il gusto, e nessun umano smette mai di averne bisogno. Lesinate il danaro ai vostri figli... ma non gli abbracci.

Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

 

Non deve destare meraviglia che i bambini nati al di fuori del matrimonio siano, perlopiù, le teste migliori; sono il risultato di un'ora spiritosa. I figli nati all'interno del matrimonio sono spesso il risultato della noia.

Theodor von Hippel, Del matrimonio, 1774

 

Non credo alla teoria secondo cui si diventa veramente adulti solo alla morte di genitori; veramente adulti non lo si diventa mai.
Michel Houellebecq, Piattaforma, 2001

 

Nessuno è responsabile per i suoi genitori. La nascita è una coincidenza.

Claude Jasmin, Alice vous fait dire bonsoir, 1987

 

Se le donne hanno una debolezza, è che mettono i figli innanzi a sé stesse.

Erica Jong, Serenissima, 1987

 

Quando i genitori fanno troppo per i loro figli, i figli non faranno abbastanza per sé stessi.

Elbert Hubbard, The Notebook, 1927 (postumo)

 

I genitori che si aspettano gratitudine dai figli (e c'è persino chi la pretende) sono come usurai: rischiano volentieri il capitale pur di incassare gli interessi.

Franz Kafka, Diari, 1910/23

 

Avere un figlio significa manifestare un assoluto accordo con l'uomo. Se ho un bambino, è come se dicessi: sono nato, ho assaggiato la vita e ho constatato che essa è così buona che merita di essere moltiplicata.

Milan Kundera, Il valzer degli addii, 1972

 

Gli sforzi dei genitori moderni perché i loro figli si sentano amati e desiderati non riescono a nascondere una freddezza di fondo − l'indifferenza di chi ha ben poco da trasmettere alla generazione successiva e vede in ogni caso come prioritario il proprio diritto alla realizzazione di sé. 

Christopher Lasch, La cultura del narcisismo, 1979

 

Quando la figlia si sposa, il padre perde la dote, ma riguadagna il bagno e il telefono.

Robert Lembke

 

Avere figli fa di voi un genitore non più di quanto avere un pianoforte faccia di voi un pianista.
Michael Levine, Lessons at the Halfway Point, 1995

 

Tutto ciò che una madre e un padre possono attribuirsi a merito, è di non aver guastato il proprio figlio in modo palese.

Margaret Mead, L'inverno delle more, 1972

 

La casa dei genitori è la casa dei figli. Nella casa dei figli i genitori sono ospiti.

Fausto Melotti, Linee, 1975/78

 

I genitori moderni non menano mai i propri figli se non per legittima difesa.
Jean-Luc Michel

 

Un genitore felice, a posto con il proprio passato e con una vita ancora piena, non insiste mai nel volere il bene del figlio. Semplicemente sta lì, gli lascia trovare la sua strada. Può dare qualche consiglio, su richiesta, ma per il resto lo contempla, lo osserva mentre lui trova la sua forma. E non gliene importa nulla se non è secondo i canoni, perché lui è il primo a sapere che per essere felici bisogna soltanto coincidere con la propria natura.
Raffaele Morelli, Come essere single e felici, 2003

 

Un figlio stupido è peggio di uno vizioso, perché non c'è speranza che cambi.

Shu Shueh Mou, Il libro di un cinico

 

Gli sbagli più grossolani nel giudicare una persona li fanno i suoi genitori: questo è un fatto, ma come bisogna spiegarlo? Hanno forse i genitori troppa esperienza del figlio e non sanno più condensarla in unità? Si osserva che coloro che viaggiano fra popoli stranieri, solo nel primo tempo del loro soggiorno colgono con esattezza i tratti comuni e distintivi di un popolo; quanto più conoscono il popolo, tanto più disimparano a vedere ciò che in esso è tipico e caratteristico. Non appena cominciano a veder bene da vicino, i loro occhi cessano di veder bene da lontano. Giudicherebbero i genitori falsamente il loro figlio perché non sono mai stati abbastanza lontani da lui? Una spiegazione del tutto diversa sarebbe questa: di solito gli uomini non riflettono più su ciò che è vicino e li circonda, ma semplicemente lo accettano. Forse è l’abituale mancanza di riflessione dei genitori il motivo per cui essi, una volta costretti a giudicare i loro figli, giudicano così storto.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

 

Se l’uomo non ha figli, non ha un pieno diritto di interloquire sui bisogni di un singolo Stato. Bisogna aver rischiato personalmente con gli altri, nei figli, ciò che si ha di più caro: solo ciò lega saldamente allo Stato; bisogna tener presente la felicità dei propri discendenti, e quindi innanzitutto avere dei discendenti, per prendere giusta natural parte a tutte le istituzioni e alle loro trasformazioni. Lo sviluppo di una moralità più alta dipende dal fatto che uno abbia figli; ciò lo dispone altruisticamente, o più esattamente: allarga il suo egoismo nel senso della durata e gli fa perseguire con serietà scopi che vanno oltre la sua vita individuale.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

 

L'uomo è per la donna un mezzo: lo scopo è sempre il figlio.

Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

 

Ciò che il padre ha taciuto, prende parola nel figlio; e spesso ho trovato che il figlio altro non
era, se non il segreto denudato del padre.

Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85 

 

Ho portato i miei figli ovunque, ma hanno sempre trovato la via di casa.

Robert Orben

 

Crescere un figlio richiede molta pazienza. Soprattutto da parte del figlio.

El Perich (Jaume Perich Escala), Autopista, 1971

 

Ama i tuoi genitori, se sono giusti, altrimenti sopportali.

Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

 

Non tutti possono essere orfani.

Jules Renard, Pel di Carota, 1894

 

Finché il genitore respira tu sei ancora un figlio, dalla prolungata leggerezza e giovinezza. La morte spezza inesorabilmente quel cordone ombelicale col genitore e la vita cambierà per sempre, privandoti di un'affettività unica e genetica.
Melania Rizzoli, Perché proprio a me?, 2011

 

Una donna impiega vent'anni a fare di suo figlio un uomo perché un'altra ne faccia uno sciocco in venti minuti.

Helen Rowland, A Guide to Men, 1922

 

Mio marito e io abbiamo deciso di far figli, visto che i miei genitori sono ancora abbastanza giovani per badare a loro.

Rita Rudner

 

Mettere al mondo dei figli che diano soddisfazione è un'ardua impresa costruttiva, capace di dare gioie profonde. La donna che abbia saputo farlo sentirà che, quale risultato della sua fatica, il mondo si è arricchito di qualcosa di prezioso che altrimenti non avrebbe.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

 

I nostri genitori ci amano perché siamo i loro figli, e questo è un fatto inalterabile, di modo che noi ci sentiamo più sicuri con loro che con chiunque altro. Nei momenti felici ciò può sembrare poco importante, ma nei momenti tristi questo affetto offre una consolazione e una sicurezza che non si trovano altrove.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

 

L'affetto dei genitori per i figli e dei figli per i genitori può essere una delle più grandi fonti di felicità, ma in realtà al giorno d'oggi i rapporti tra figli e genitori sono, in nove casi su dieci una fonte di infelicità per ambo le parti.

Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

 

Cerca di conoscere i tuoi genitori. Non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.

Mary Schmich, Usa la crema solare, 1997

 

Chi ama il proprio figlio usa spesso la frusta, per gioire di lui alla fine.

Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

 

Un cavallo non domato diventa restio, un figlio lasciato a se stesso diventa sventato.

Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

 

Onora tuo padre con tutto il cuore e non dimenticare i dolori di tua madre. Ricorda che essi ti hanno generato; che darai loro in cambio di quanto ti hanno dato?

Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

 

Vergogna per un padre avere un figlio maleducato, se si tratta di una figlia, è la sua rovina.

Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

 

Ama i tuoi genitori, se sono giusti, altrimenti sopportali.

Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

 

Le cose andranno male fin quando ai bambini non sarà concesso di scegliere i propri genitori.

Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Amare incondizionatamente i propri figli è l’unica possibilità data ai genitori per cercare di farsi perdonare il torto di averli messi al mondo. Ma non è detto che basti.

Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Cos’è un bambino? Come direbbe Samuel Butler: nient’altro che il modo per un genitore di fare un altro genitore.

Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

 

Nel tanto decantato amore col quale si mettono al mondo dei figli, io ci vedo parecchio egoismo, un po’ d’incoscienza e un pizzico di crudeltà.

Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Per ovviare al fatto di non saper badare neppure a sé stessi, è facile ci si risolva con il voler badare a un figlio.

Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

 

Che in un mondo miserabile si continui tranquillamente a fare figli, rende questo mondo, per quanto possibile, ancora piú miserabile.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

I figli sono appigli, sono punti d’appoggio ai quali i piú si aggrappano per non rischiare di cadere nell’insensato vuoto della propria esistenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

La donna possiede un utero che esige di essere riempito; è del tutto naturale, dunque, che, diversamente dall’uomo, senta un bisogno quasi fisiologico – che può spingersi fino all’ossessione – di avere un figlio. Ciò che sorprende è la facilità con la quale essa riesca sempre a trovare un allocco felice d’immolarsi per andare incontro a questa sua esigenza.

Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

E pensare che lo scherzo peggiore di tutta la tua vita, a fartelo sono proprio i tuoi genitori…
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Non esistono genitori responsabili; quale genitore responsabile, conoscendo il mondo, vi farebbe nascere un figlio?

Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

Solo i figli piccoli sanno difendere le madri. Con una goffaggine che li rende potentissimi. E invincibili.

Paolo Sorrentino, Hanno tutti ragione, 2010

 

Si è sempre in naturale antagonismo con i genitori e in simpatia con i propri nonni.

Gertrude Stein, Autobiografia di Alice Toklas, 1933

 

Ci si studia tre settimane, ci si ama tre mesi, ci si bisticcia tre anni, ci si tollera trent'anni e i figli ricominciano.

Hippolyte Taine, Vita e opinioni di M. Frédéric-Thomas Graindorge, 1867

 

Se non sai perché un bambino sulla giostra saluta i genitori a ogni giro e perché i suoi genitori gli rispondono sempre, non capisci la natura umana.

William D. Tammeus (Fonte sconosciuta)

 

All'inizio i figli amano i genitori. Dopo un po' li giudicano. Raramente, o quasi mai, li perdonano.

Oscar Wilde, Una donna senza importanza, 1893

 

Le parole che hanno avvelenato il cuore di un figlio, pronunciate per meschinità o per ignoranza, si sedimentano nella memoria e lasciano un marchio indelebile.

Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento, 2001

 

Proverbi

Ama i genitori se sono buoni; soffri e taci se sono cattivi.

 

Chi disprezza i genitori, non ha timor di Dio.

 

Chi non vuol ubbidire ai genitori, ubbidirà al carceriere.

 

Dar retta ai genitori è lode ai figli.

 

Dio, genitori e maestri non si possono mai ricompensare.

 

I genitori che troppo accarezzano i figli, non li educano alla virtù.

 

I genitori che vogliono avere figli virtuosi devono dar loro esempio.

 

I genitori, finché vivono, non devono lasciarsi toglier di mano le redini.

 

I genitori negligenti non allevano buoni figlioli.

 

I genitori non campano sempre.

 

I genitori sono i canali che portano ogni bene ai figli, ma la fontana è Dio.

 

I figli che ereditano gli averi e non le virtù dei genitori, sono mezzi eredi.

 

I migliori genitori hanno spesso pessimi figlioli.

 

La condotta dei genitori è la guida dei figli.

 

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi.

 

Quando si puniscono i genitori, non bisogna strappar il pan di bocca ai figlioli.

 

Quel che filano i genitori, tessono poi i figlioli.

 

Quel che risparmiano i genitori avari, scialacquano i figli prodighi.

 

Val più una madre e un padre, che cento balie e cento tutori.

 

La condotta dei genitori è la guida dei figli.

 

A chi il Signore non dà figlioli il diavolo dà nipoti.

 

Accasa il figlio quando vuoi, e la figlia quando puoi.

 

All'uomo fortunato nasce prima la figlia.

 

Alleva i tuoi figli poveretti, se li vuoi ricchi e benedetti.

 

Buona tela fila chi sua figlia bene alleva.

 

Casa senza figlioli, giardino senza fiori.

 

Chi disse figlioli disse dolori.

 

Chi ha figli ha guai e chi non ne ha, ne ha più che mai.

 

Chi ha figli tutti i bocconi non son suoi.

 

Chi ha figli grandi, fuor li mandi.

 

Chi ha la figlia vezzosa, la fa presuntuosa.

 

Chi il figlio troppo accarezza, non ne sentirà l'allegrezza.

 

Chi marita al vicino la sua figlia non sa quel che le dà né quel che gli piglia.

 

Chi non ascolta il padre in giovinezza, dovrà pentirsene in vecchiezza.

 

Chi non ha figli ha un dispiacere solo.

 

Chi non ha figlioli non conosce pene e dolori.

 

Chi non ha figli non sa cosa sia amore.

 

Chi risparmia il bastone, fa il figlio birbone.

 

Chi vuol far bella la famiglia, incominci dalla figlia.

 

Con una figliola si fan due generi.

 

Dio non dà i figli, ma li presta.

 

È un cattivo figlio quello che fa piangere sua madre.

 

Figli di un ventre, non tutti di una mente.

 

Figli piccoli fastidi piccoli, figli grandi fastidi grandi.

 

Figlia e botte di vino mettile presto in cammino.

 

Figlia e giardino guardali dal vicino.

 

Figlie da maritare fastidiose da governare.

 

Figlie da maritare ossi duri da rosicare.

 

Figlie e frittelle più se ne fa più vengon belle.

 

Figlie e pecore non son mai troppe.

 

Figlie, vigne e giardini, guardali dai vicini.

 

Figli piccoli male al capo, figli grandi male al cuore.

 

Figli piccoli problemi piccoli, figli grandi problemi grandi, figli sposati problemi moltiplicati.

 

Figlio troppo accarezzato non fu mai ben allevato.

 

Figlio unico, figlio capriccioso.

 

Figlio unico: o tutto matto o tutto savio.

 

Figlio viziato non è mai sazio.

 

Figlioli e guai non mancan mai.

 

Figlioli, tovaglioli e lenzuoli non sono mai troppi.

 

Figliole e frittelle, più se ne fa più vengon belle.

 

Figlioli da allevare, ferro da masticare.

 

I figli scontano le colpe dei padri.

 

I figli sono come i capelli: meno sono e più si curano.

 

I figli sono la benedizione di Dio.

 

I figli sono la ricchezza dei poveri.

 

I figli vengono dal cuore e il marito dalla porta.

 

Il primo figlio nasce quando vuole.

 

Il ruolo del figli: obbedire e seguire i consigli

 

Il figlio unico è sempre disgraziato, perché troppo accarezzato.

 

Il più gran vantaggio che si possa fare ai figli, è di educarli bene.

 

I figli buoni sono la ricchezza, la felicità e la benedizione dei genitori.

 

I figli sono cure sicure e consolazioni incerte.

 

I figli succhiano la madre da piccoli, e il padre da grandi.

 

I vicini le maritano, e il padre dà la dote.

 

Il primo servizio che fa il figlio al padre, è di farlo disperare.

 

Le figlie vogliono essere custodite più dei figli.

 

La madre pietosa fa la figlia viziosa.

 

La madre misera fa la figlia valente.

 

La figlia com'è allevata, la stoppa com'è filata.

 

Meglio dieci figli che uno solo.

 

Ogni scimmia trova belli i suoi scimmiotti.

 

Più figli non son troppi se son buoni, troppo è uno solo che al vizio s'abbandoni.

 

Quando sia giunto a certa età tuo figlio, che ti tratti qual fratello io ti consiglio.

 

Quando nascono son tutti belli, quando si sposano tutti buoni e quando muoiono tutti santi.

 

Quello che si fa per i figli non si fa per nessuno.

 

Tre cose sono la miglior veste delle fanciulle: semplicità, castità e candore.

 

Tre figlie e una madre, quattro diavoli per un padre.

 

Trulli trulli, chi li ha fatti li trastulli.

 

Un figlio è poco e due son troppi.

 

Una figlia, una meraviglia.

 

I figli so’ piezz’ ’e co`re.

(I figli son pezzi di cuore).

Proverbio napoletano

 

Ogne scarrafone è bello â mamma soja.

Ogni scarafaggio è bello agli occhi di sua madre.

Proverbio napoletano

Libro consigliato

Che cosa volete davvero per i vostri figli? Che cosa volete davvero per i vostri figli?
Autore Wayne W. Dyer

Traduttore P. Martinelli
Editore Corbaccio, 2008

Un libro per educare se stessi al mestiere di genitore in modo da crescere figli sani, senza pericolosi complessi, psicologicamente equilibrati e sereni di fronte ai problemi della vita e in grado di sviluppare al massimo le proprie potenzialità e divenire individui realizzati.

Auguri per Mamma - Auguri per Papà

Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su