Aforismario 

 

Mafia

Vedi anche: Criminalità

 

Politica e mafia sono due poteri che vivono sul controllo dello stesso territorio: o si fanno la guerra o si mettono d'accordo.

Paolo Borsellino, in Lirio Abbate e Peter Gomez, I complici, 2007

 

Il fenomeno mafioso non è comune. Non è il brigatismo, non è la solita criminalità, perché il brigatismo e la criminalità lo Stato Italiano li combatte, e bene. È qualcosa di ben diverso: è la criminalità, più l'intelligenza, più l'omertà.
Tommaso Buscetta, Interrogatorio al Maxiprocesso di Palermo, 1985

 

È la vostra mafiosità spicciola, o italiani, lo zoccolo duro su cui giostra l'intero cavallo di Troia della mafia nazionale.

Aldo Busi, Grazie del pensiero, 1995

 

I mafiosi sono intelligentissimi. Gli manca solo la parola.

Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

 

Incentrare la strategia di contrasto della criminalità mafiosa esclusivamente sul terreno tecnico investigativo, e non anche su quello politico culturale, è alla lunga inesorabilmente perdente.

Gian Carlo Caselli, su Corriere della sera, 1994

 

Finché una tessera di partito conterà più dello Stato, non riusciremo mai a battere la mafia.
Carlo Alberto Dalla Chiesa, in Nando Dalla Chiesa, Delitto imperfetto, 2007

 

La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine.
Giovanni Falcone, Cose di Cosa Nostra, 1991

 

La mafia è l'organizzazione più agile, duttile e pragmatica che si possa immaginare rispetto alle istituzioni e alla società nel suo insieme.

ibid.

 

Come evitare di parlare di Stato quando si parla di mafia?

ibid.

 

Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere.

ibid.

 

Omertà: per paura del piombo, il silenzio diventa d'oro.

Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

I mafiosi non hanno paura del carcere; i mafiosi hanno paura che noi mettiamo loro le mani nelle tasche.
Piero Grasso, a Che tempo che fa, 2009

 

La mafia è una montagna di merda.

Peppino Impastato, su L'idea socialista, 1966

 

Abbiamo oggi una mafia più civile e una società più mafiosa. Una mafia sempre più in giacca e cravatta e una società che cambiandosi abito troppe volte al giorno sceglie il travestimento.
Antonio Ingroia, su l'Unità, 2006

 

Abbiamo interi pezzi di società che hanno ormai introiettato i modelli comportamentali dei mafiosi. E lo si vede in tutti i campi.

Antonio Ingroia, su l'Unità, 2006

 

Lo Stato c'è, esiste! E si è insinuato come un cancro nella mafia!
Paolo Rossi, Questa sera si recita Moliére, 2002

 

Camorra è una parola inesistente, da sbirro. Usata dai magistrati e dai giornalisti, dagli sceneggiatori. È una parola che fa sorridere gli affiliati, è un'indicazione generica, un termine da studiosi, relegato alla dimensione storica. Il termine con cui si definiscono gli appartenenti a un clan è Sistema.

Roberto Saviano, Gomorra, 2006

 

I clan di camorra non hanno bisogno dei politici come i gruppi mafiosi siciliani, sono i politici che hanno necessità estrema del Sistema. 

Roberto Saviano, Gomorra, 2006

 

Non sono gli affari che i camorristi inseguono, sono gli affari che inseguono i camorristi. 

Roberto Saviano, Gomorra, 2006

Fratelli di sangueFratelli di sangue
Storie, boss e affari della 'ndrangheta, la mafia più potente del mondo

Autore N. Gratteri; A. Nicaso

Editore Mondadori, 2009

 

Cresciuta e rafforzatasi nel silenzio, la 'ndrangheta ha oggi ramificazioni in ogni regione italiana e nei cinque continenti, può vantare rapporti con organizzazioni criminali e terroristiche straniere ed è uno dei principali responsabili dell'immenso fiume di cocaina che ha invaso le città negli ultimi anni.

Assassinio - Legalità
Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su