Muhammad Ali 

 

Muhammad Ali

(Cassius Clay)

Louisville, 1942
Pugile statunitense

Aforismario

 

Dentro un ring o fuori non c'è niente di male a cadere. È sbagliato rimanere a terra.

 

Dicono ai bambini che Gesù era bianco, così come gli apostoli e gli angeli. Il posto in cui vive il presidente si chiama Casa Bianca. Perfino Tarzan è bianco. Ma come? Bianco uno nato e cresciuto nella giungla?

 

Dovrebbero abolire la boxe perché un boxeur si fa male? Sarebbe una follia. C'è molta più gente che muore in bagno.

 

È difficile essere umili quando si è grandi come lo sono io.

 

È la mancanza di fede che rende le persone paurose di accettare una sfida, e io ho sempre avuto fede: infatti, credo in me.

 

Ero così veloce che avrei potuto alzarmi dal letto, attraversare la stanza, girare l'interruttore e tornare a letto sotto le coperte prima che la luce si fosse spenta.

 

I campioni non si fanno nelle palestre. I campioni si fanno con qualcosa che hanno nel loro profondo: un desiderio, un sogno, una visione.

 

Io sono il più grande.

 

L'amicizia è la cosa più difficile al mondo da spiegare. Non è qualcosa che si impara a scuola. Ma se non hai imparato il significato dell'amicizia, non hai davvero imparato niente.

 

L'età è quella che pensi che sia. Si è vecchi quanto si pensa di esserlo.

 

L'islam non è odio: Dio non sta con gli assassini.

 

L'uomo che non ha fantasia non ha ali per volare.

 

La boxe è quando un sacco di bianchi stanno a guardare due neri che si riempiono di botte.

 

La spiritualità è riconoscere la luce divina che è dentro di noi. Essa non appartiene a nessuna religione in particolare, ma appartiene a tutti. 

 

Tutte le religioni hanno nomi diversi, ma tutti contengono le stesse verità.

 

Un uomo che a cinquant'anni vede il mondo come lo vedeva a venti, ha sprecato trent'anni della sua vita.

Condividi  

 

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su