Paulo Coelho 

 

Paulo Coelho

Rio de Janeiro 1947
Scrittore e poeta brasiliano

Aforismario

 

Il cammino di Santiago


O diário de um mago, 1987

 

Il primo sintomo del fatto che stiamo uccidendo i nostri sogni è la mancanza di tempo. Il secondo sintomo della morte dei nostri sogni sono le nostre certezze. Il terzo sintomo della morte dei nostri sogni è la pace.

 

Quando un uomo vuole qualcosa, deve essere consapevole di stare correndo un rischio. Ma è proprio questo a rendere la vita interessante.

 

Il sogno è il nutrimento dell'anima, come il cibo è quello del corpo.

 

L'unico modo per salvare i nostri sogni è essere generosi con noi stessi.

 

Le persone giungono sempre al momento giusto nei luoghi in cui sono attese.

 

Attaccare o fuggire fanno parte dello scontro. Quello che non appartiene alla lotta è restare paralizzati dalla paura.

 

Abbiamo sempre la tendenza a fantasticare sulle cose che non esistono, senza vedere le grandi lezioni che si rivelano ai nostri occhi.

 

L'alchimista


O Alquimista, 1988

 

Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire.

 

Il mondo possiede un'Anima, e chi riesce a comprendere quest'Anima riuscirà a comprendere il linguaggio delle cose.

 

Ascolta il tuo cuore. Esso conosce tutte le cose.

 

Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice. La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.

 

Quando tutti i giorni diventano uguali è perché non ci si accorge più delle cose belle che accadono nella vita ogni qualvolta il sole attraversa il cielo.

 

La paura di soffrire è assai peggiore della stessa sofferenza. Nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.

 

Una ricerca comincia sempre con la Fortuna del Principiante. E finisce sempre con la Prova del Conquistatore. 

 

Quando desideri qualcosa, tutto l'Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio.

 

Esiste una grande verità su questo pianeta: chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia, quando desideri una cosa con volontà, è perché questo desiderio è nato nell'anima dell'Universo. Quella cosa rappresenta la tua missione sulla terra.

 

Se cominci a promettere quanto ancora non possiedi, finirai per perdere la voglia di ottenerlo. 

 

Quando si ama, non si ha alcun bisogno di capire che cosa accade all'esterno, perché tutto comincia ad accadere dentro di noi. 

 

È proprio la possibilità di realizzare un sogno che rende la vita interessante.

 

Brida


Brida, 1990

 

Accetta ciò che la vita ti offre e sforzati di bere dalle coppe che ti vengono presentate. Si devono assaporare tutti i vini: di alcuni, solo qualche sorso; di altri, l'intera bottiglia.

 

Soltanto chi ha assaggiato il vino cattivo sa individuare quello buono.

 

Chi cerca di possedere un fiore, vede la sua bellezza appassire, ma chi lo ammira in un campo, lo porterà sempre con sé. Perché il fiore si fonderà con il pomeriggio, con il tramonto, con l'odore di terra bagnata e con le nuvole all'orizzonte.

 

Non importa se l'essere umano finge di perseguire la sapienza, il denaro o il potere, in realtà qualsiasi cosa risulterà incompleta se non riuscirà a incontrare l'altra parte di sé.

 

Le delusioni, le sconfitte, lo scoramento sono strumenti che Dio utilizza per mostrare la strada.

 

La notte è soltanto una parte del giorno.

 

Noi abbiamo la responsabilità dell'Universo, poiché siamo l'Universo.

 

Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto


Nomargem do rio Piedra eu sentei e chorei, 1994

 

Certe persone vivono in lotta con altre, con sé stesse, con la vita. Allora si inventano opere teatrali immaginarie e adattano il copione alle proprie frustrazioni.

 

Chi ama riesce a vincere il mondo, non ha paura di perdere nulla. Il vero amore è un atto di totale abbandono.

 

Raramente ci rendiamo conto che siamo circondati da ciò che è straordinario. I miracoli avvengono intorno a noi, i segnali di Dio ci indicano la strada, gli angeli chiedono di essere ascoltati.

 

Per ritrovare Dio, basta guardarsi intorno.

 

Quando cerchiamo l'amore con coraggio, esso si rivela e noi finiamo con l'attirare altro amore.

 

L'amore esiste di continuo. Sono gli uomini che cambiano.

 

L'amore si scopre soltanto amando.

 

L'amore è sempre nuovo. Non importa che amiamo una, due, dieci volte nella vita: ci troviamo sempre davanti a una situazione che non conosciamo.

 

L'amore può condurci all'inferno o al paradiso, comunque ci porta sempre in qualche luogo. È necessario accettarlo, perché esso è ciò ce alimenta la nostra esistenza.

 

È necessario ricercare l'amore là dove si trova, anche se ciò potrebbe significare ore, giorni, settimane di delusione e di tristezza. Perché nel momento in cui partiamo in cerca dell'amore, anche l'amore muove per venirci incontro. E ci salva.

 

Colui che è saggio, lo è soltanto perché ama. E colui che è sciocco, lo è solamente perché pensa di poter capire l'amore.

 

Nessun giorno è uguale all'altro, ogni mattina porta con sé un particolare miracolo, il proprio momento magico, nel quale i vecchi universi vengono distrutti e si creano nuove stelle.

 

Aspettare è doloroso. Dimenticare è doloroso. Ma non sapere quale decisione prendere è la peggiore delle sofferenze.

 

Se non rinasceremo, se non torneremo a guardare la vita con l'innocenza e l'entusiasmo dell'infanzia, non ci sarà più significato nel vivere.

 

Riusciamo a comprendere il miracolo della vita solo quando lasciamo che l'inatteso accada.

 

"Avrei potuto": non riusciremo mai a comprendere il significato di questa frase.

 

Monte Cinque


O Monte Cinco, 1996

 

Quando si rimanda il raccolto, i frutti marciscono; ma quando si rimandano i problemi, essi non cessano di crescere.

 

Cogli ogni opportunità che la vita ti dà, perché, se te la lasci sfuggire, ci vorrà molto tempo prima che si ripresenti.

 

Il Signore ascolta le preghiere di coloro che chiedono di dimenticare l'odio. Ma è sordo a chi vuole sfuggire all'amore.

 

Un bambino può insegnare sempre tre cose a un adulto: a essere contento senza un motivo, a essere sempre occupato con qualche cosa e a pretendere con ogni sua forza quello che desidera.

 

La cosa più difficile è definire un cammino per noi stessi.

 

L'uomo deve scegliere. In questo sta la sua forza: il potere delle sue decisioni.

 

Tutte le battaglie nella vita servono per insegnarci qualcosa, anche quelle che perdiamo.

 

Manuale del guerriero della luce


Manual do guerreiro da luz, 1997

 

La freccia è l'intenzione che si proietta nello spazio. Una volta che è stata scoccata, non c'è più nulla che l'arciere possa fare, tranne osservarne la traiettoria in direzione del bersaglio.

 

Un guerriero della luce dopo aver fatto il suo dovere e aver trasformato la sua intenzione in gesto non deve temere più nulla: ha fatto ciò che doveva. 

 

La coppa della sofferenza non ha la stessa misura per tutti. 

 

Possiamo avere tutti i mezzi di comunicazione del mondo, ma niente, assolutamente niente, sostituisce lo sguardo dell'essere umano.

 

Un guerriero della luce non dimentica mai la gratitudine.

 

Anche quando un amico fa qualcosa che non ti piace, egli continua a essere un tuo amico.

 

Qualunque azione motivata dal furore è un'azione condannata al fallimento.

 

Un guerriero non può abbassare la testa, altrimenti perde di vista l'orizzonte dei suoi sogni.

 

Il lavoro è una manna quando ci aiuta a pensare a quello che stiamo facendo. Ma diventa una maledizione nel momento in cui la sua unica utilità consiste nell'evitare che riflettiamo sul senso della vita.

 

Un guerriero della luce non passa i giorni tentando di rappresentare il ruolo che altri hanno scelto per lui. I guerrieri della luce hanno sempre un bagliore nello sguardo.

 

Il corpo e l'anima abbisognano di nuove sfide. 

 

Tutte le strade del mondo conducono al cuore del guerriero: egli s'immerge senza esitazioni nel fiume di passioni che scorre sempre attraverso la vita.

 

Un guerriero della luce presta attenzione agli occhi di un bambino. Perché quegli occhi sanno vedere il mondo senza amarezza.

 

Veronika decide di morire


Veronika decide morrer, 1998

 

Quando molti sognano e soltanto pochi realizzano, l'intero mondo si sente codardo.

 

Nella vita ci sono certe cose che, indipendentemente dal lato da cui le vediamo, sono sempre le stesse e valgono per tutti. Come l'amore, per esempio.

 

Il dono della serenità è nascosto nel cuore di ciascuno di noi.

 

Se molta gente pensa che una cosa sia giusta quella cosa lo diventa.

 

Che cos'è che spinge una persona a detestarsi? Forse la vigliaccheria. Oppure l'eterna paura di vivere nell'errore, di non fare ciò che gli altri si aspettano.

 

Il vero io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te.

 

Follia è l'incapacità di comunicare le tue idee.

 

Mantenetevi folli, e comportatevi come persone normali.

 

In fondo la colpa di tutto ciò che ci accade nella vita è esclusivamente nostra. Tanta gente ha avuto le nostre stesse difficoltà, ma ha reagito in maniera diversa.

 

La consapevolezza della morte ci incoraggia a vivere.

 

Il diavolo e la signorina Prym


O demonio e a srta Prym, 2000

 

Esistono due tipi di idioti: quelli che rinunciano a fare qualcosa perché hanno ricevuto una minaccia e quelli che pensano che faranno qualcosa perché li stanno minacciando.

 

L'uomo ha bisogno di quello che ha in sé di peggiore per raggiungere ciò che di migliore esiste in lui.

 

La sfida non attende. La vita non guarda indietro. Una settimana è un periodo più che sufficiente per decidere se vogliamo accettare il nostro destino.

 

Undici minuti


Onze minutos, 2003

 

Considerando com'è il mondo, un giorno di felicità può dirsi quasi un miracolo.

 

La ricerca della felicità è assai più importante del bisogno di dolore.

 

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prima ancora che i corpi si vedano.

 

Il desiderio non è ciò che vedi ma quello che immagini.

 

La vita scorre molto veloce: ti fa precipitare dal cielo all'inferno in pochi secondi.

 

L'amore più forte è quello capace di dimostrare la propria fragilità.

 

L'amore non sta nell'altro, ma dentro noi stessi. Siamo noi che lo risvegliamo. Ma perché ciò accada, abbiamo bisogno dell'altro.

 

Quando incontriamo qualcuno e ci innamoriamo, abbiamo l'impressione che tutto l'universo sia d'accordo.

 

La sofferenza, se affrontata senza timore, costituisce il passaporto verso la libertà.

 

Coloro che non hanno mai rischiato riescono solo a scorgere la sconfitta degli altri.

 

In ogni istante della nostra vita abbiamo un piede nella favola e l'altro nell'abisso.

 

Lo Zahir


O Zahir, 2005

 

Quando non ho avuto più niente da perdere, ho ottenuto tutto. Quando ho cessato di essere chi ero, ho ritrovato me stesso. Quando ho conosciuto l'umiliazione ma ho continuato a camminare, ho capito che ero libero di scegliere il mio destino.

 

Il sesso è l'arte di controllare la mancanza di controllo.

 

L'amore è una forza selvaggia. Quando tentiamo di controllarlo, ci distrugge. Quando tentiamo di imprigionarlo, ci rende schiavi. Quando tentiamo di capirlo, ci lascia smarriti e confusi.

 

In ogni rapporto umano, la cosa più importante è parlare. Ma le persone non lo fanno più: non sanno più sedersi per raccontare e ascoltare gli altri.

 

Sono come il fiume che scorre


Ser corno o rio queflui, 2006

 

Ogni gesto di un essere umano è sacro e pregno di conseguenze.

 

Un'azione è un pensiero che si manifesta.

 

Dopo aver fatto il proprio dovere e trasformato l'intenzione in gesto, un guerriero della luce non deve temere alcunché: ha fatto ciò che doveva. Non si è lasciato paralizzare dalla paura. Anche se la freccia non colpisce il bersaglio, avrà un'altra opportunità, perché non si è dimostrato codardo.

 

Bisogna lottare per i propri sogni, ma si deve anche sapere che, quando determinati cammini si rivelano impossibili, è meglio serbare le energie per percorrere altre strade.

 

Lo sciocco che adora dare suggerimenti sul nostro giardino non si prende mai cura delle proprie piante.

 

Ogni essere umano acquisisce autorità quando si dimostra assolutamente convinto di ciò che fa.

 

Sovente, l'eleganza viene confusa con la superficialità, la moda, una certa mancanza di interiorità. Si tratta di un grave errore: l'essere umano ha bisogno di eleganza sia nelle azioni che nella postura, perché questa parola è sinonimo di buon gusto, amabilità, equilibrio e armonia.

 

Ci lamentiamo copiosamente, ma diventiamo vigliacchi quando si tratta di assumere dei provvedimenti. Vogliamo che tutto cambi, ma ci rifiutiamo di cambiare noi stessi.

 

A ogni essere umano è stata donata una grande virtù: la capacità di scegliere. Chi non la utilizza, la trasforma in una maledizione - e altri sceglieranno per lui.

 

Ogni essere umano deve mantenere viva dentro di sé la sacra fiamma della follia. E deve comportarsi come una persona normale.

Condividi  

 

Libri di Paulo Coelho

Il cammino di SantiagoIl cammino di Santiago
Traduttore R. Desti
Editore Bompiani, 2001

Coelho accompagna il lettore nel viaggio di Paulo, il narratore, lungo il sentiero che conduce a Santiago de Compostela. Un percorso che Paulo deve affrontare per diventare il Maestro Ram e conquistare la spada che lo trasformerà in Guerriero della Luce. Con lui c'è la sua guida spirituale, il misterioso ed enigmatico Petrus. Settecento chilometri in tre mesi, durante i quali Paulo imparerà a riconoscere i suoi demoni personali e a sconfiggerli. Un viaggio interiore ed esteriore, per spiegare che nella vita come in viaggio non è tanto importante la meta, quanto il cammino stesso.

 

L'alchimistaL'alchimista
Traduttore R. Desti
Editore Bompiani, 1996

"L'Alchimista" è la storia di una iniziazione. Ne è protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso il quale, alla ricerca di un tesoro sognato, intraprende quel viaggio avventuroso, insieme reale e simbolico che lo porterà fino all'Egitto delle Piramidi. E sarà proprio durante il viaggio che il giovane, grazie all'incontro con il vecchio Alchimista, salirà tutti i gradini della scala sapienziale: nella sua progressione sulla sabbia del deserto e, insieme, nella conoscenza di sé, scoprirà l'Anima del Mondo, l'Amore e il Linguaggio Universale, imparerà a parlare al sole e al vento e infine compirà la sua Leggenda Personale.

 

Manuale del guerriero della luceManuale del guerriero della luce
Traduttore R. Desti
Editore Bompiani, 1997

Per la prima volta Paulo Coelho mette a disposizione un vero e proprio manuale, ricco di preziosi consigli e indicazioni per superare ogni difficoltà, percorrere il cammino spirituale e compiere così la propria "leggenda personale". In questo libro l'autore abbandona lo strumento della parabola spirituale, della favola magica, per rivolgersi direttamente al lettore e condurlo attraverso un appassionante cammino di liberazione e di ricerca interiore.

Indice Autori - Home Page - Avvertenze - Contatti - Torna su